Immagine Header

"Ridipingere i Samburu"

Incontro del 7 Ottobre 2016 ore 18,30 presso la sala Cruto dell’Ecomuseo “Sogno di Luce” - via Matteotti 2, Alpignano.

Ecco due righe sugli ospiti che ci racconteranno le loro esperienze!!

Giorgia Renzi:
E' di Rivoli e lavora da circa 5 anni come insegnante di italiano per stranieri e ha fatto varie esperienze come educatrice.
Laureata in Comunicazione Interculturale, il suo percorso formativo si è rivolto in particolare allo studio della linguistica e dell’antropologia.
Ama viaggiare e relazionarsi con persone di diversa nazionalità e cultura;  questo l’ha spinta a partecipare a due missioni in Kenya  che le hanno dato la possibilità di crescere e arricchirsi interiormente.


Katia Di Dente:
Nata e cresciuta a Venaria Reale, è da sempre appassionata d’arte moderna e contemporanea.
Attualmente vive dedicandosi all’azienda di famiglia, dove si occupa a tempo pieno di gestione aziendale, mantenendosi attiva con  i molti interessi.
Nel corso dei suoi viaggi, la sua seconda passione, entra a contatto con realtà e culture diverse facendo sue conoscenze che coniugate alla personale sensibilità e capacità interpretativa stanno alla base della sua arte.  Nella sua vita frenetica, tuttavia il suo punto fisso sono la sua famiglia e i suoi due ragazzi, facendo soprattutto la “mamma” a tempo pieno: ed è con questo amore universale che d’istinto, approccia ad ogni cosa a cui si dedica.

Da alcuni anni ha intrapreso un progetto sperimentale che coinvolge le immagini fotografiche, modificate attraverso la pittura. Con questa tecnica, Katia , fonde la realtà all’immaginazione, entra negli spazi e modifica le dimensioni creando un linguaggio con il quale comunica con chi osserva.

La predisposizione per l’arte nasce prestissimo e cresce esponenzialmente con il tempo, fino a divenire una vera e propria passione. Per Katia, la pittura rappresenta un mezzo per trasmettere emozioni ed attraverso ad esse raggiungere quando più possibile le profondità dell’animo umano. Per fare ciò usa forme astratte a cui affida messaggi attraverso fantasiose policromie che composte nel loro insieme, arrivano ad esprimere impressioni ed idee, cercando di emozionarsi e fare emozionare.

Tra i suoi artisti preferiti trientrano Andy Warhol, Kandinsky, Ellsworth kelly e Hito Steyerl.

La sua arte vive e respira le ambientazioni e la cultura newyorkese, dove spesso a lei piace girare e perdersi tra i quartieri dove si crea, si fa arte, Chelsea, Loers Est Side, Upper East Side, Brooklyn e Soho.
NY per Katia rimane il centro del mondo, the “Big Apple”, La galleria d’arte, L’arte moderna e contemporanea, l’ispirazione che parte dalla grande mela e si diffonde nel resto del mondo.


@ mostra "Le Radici dell'Essere Umani"