Immagine Header

4+1 materiali e oggetti che non sapevi si potessero usare in architettura

Nell'era del riciclaggio e dell'ecologia, l'uomo va oltre ogni immaginazione alla ricerca di nuovi materiali per soddisfare la necessità di un mondo che utilizzi solo energia rinnovabile e che riduca gli sprechi. Per questo motivo ogni giorno vengono inventati nuovi oggetti o macchinari con materiali comuni e/o riciclati che ci stupiscono per la loro genialità ed efficienza.
Con questi presupposti anche l'architettura non si tira indietro ed è sempre alla continua ricerca di nuovi modi per costruire edifici. Vediamo insieme, dunque, 4 (+1) materiali e oggetti che non pensavate si potessero usare anche in architettura!

1) Lana di pecora

Dove sta scritto che la lana delle dolci e buffe pecore possa essere usata solo per i nostri caldi maglioni invernali? La lana è da sempre uno dei materiali isolanti più utilizzati dall'uomo poiché soffice ed estremamente calda, ideale per gli abiti e non solo. Non tutta la lana però è buona per la filatura, infatti la lana delle pecore da latte non lo è e quindi essa veniva scartata. 
Come si dice sempre quando si mangia, "nulla va sprecato a tavola" e questo principio è stato utilizzato anche in architettura con la lana di pecora. Come viene utilizzata per i nostri capi d'abbigliamento invernali, allo stesso modo può essere utilizzata per l'isolamento degli edifici.

Una volta tosata la pecora, la lana viene battuta per una prima pulizia e successivamente lavata e aggiunti prodotti ignifughi e antiparassitari. Il prodotto finito risulta alla vendita soprattutto in forma di rotoli e pannelli. 
La lana è una fibra con grandi capacità igroscopiche (ovvero in grado di assorbire l'acqua) e assorbe acqua fino al 33% del suo peso per poi rilasciarla all'esterno. Ciò regola l'umidità all'interno dell'ambiente impedendo la formazione di muffe e favorendo spazi interni salubri.  


2) Il cartone

Pensate che la carta riciclata dai quaderni possa essere utile solo per produrre altra carta per quaderni? Vi sbagliate! L'architetto giapponese  Shigeru Ban usa la carta riciclata per le strutture dei suoi edifici! Avete letto bene, non è uno scherzo! Uno degli edifici più interessanti è il Nomadic Museum costruito a New York nel 2005, un museo itinerante costruito completamente con materiali e oggetti riciclati tra cui i container e il cartone. L'intero edificio è sostenuto da alti pilastri in cartone del diametro dai 30 ai 76 centimetri. Il cartone riciclato era stato lavorato e compresso dando stabilità al materiale e la possibilità di sopportare il peso dell'intera copertura.
Oltre a questo edificio l'architetto giapponese Shigeru Ban ha progettato altre decine di edifici usando la stessa tecnica diventando uno dei massimi esponenti in materia. 


3) Blue Jeans

Quanti di noi hanno a casa vecchi jeans che non indossiamo più? Quasi tutti immagino. In rete si possono trovare mille modi per riciclarli facendo astucci, cornici e chi più ne ha, più ne metta, ma a qualcuno è venuta l'idea di riciclarne grandi quantità per farne un nuovo isolante per edifici!
Il materiale base dei blue jeans è il cascame di lanugine che durante la lavorazione dei jeans viene scartato in gran quantità. Gli scarti vengono presi e lavorati fino a creare dei rotoli soffici di isolamento, proprio come la lana di pecora. Oltre a essere un ottimo isolante termico, "l'isolante denim" è efficace come protezione acustica. Un esempio del suo impiego è nel California Academy of Sciences di San Francisco, progettato dall'italiano Renzo Piano.


4+1) Bottiglie di plastica + tappi di sughero

Anche le bottiglie di plastica sono tra gli oggetti maggiormente noti per il riciclaggio, per esempio con essi è possibile fare il pile. Il sughero non è da meno. Entrambi sono stati utilizzati in un unico edificio come isolamento termico. La sede di Savno Servizi in Veneto è un edificio costruito con materiali completamente riciclati. Per l'isolamento termico delle pareti sono state convertite 33.000 bottiglie di plastica in pannelli di poliestere! Per l'isolamento dei pavimenti interni, invece, sono stati sbriciolati 1 milione di tappi di sughero! Delle belle quantità per una grande efficienza termica!


Credevate che tutti questi materiali e oggetti non potessero essere usati in architettura? Beh, ora sapete che vi sbagliavate!

Shake Your Mind!

Fonti testo:
- www.lastampa.it
- www.woolin.at
- www.professionearchitetto.it
- www.ecohome.net
- www.savnoservizi.it

Fonti immagini:
1) portaledellabioedilizia.it
2) shigerubanarchitects.com
3) homedepot.com
4+1) savnoservizi.it