Immagine Header

La Spaghetti Bridge Competition

In apparenza 500 grammi di spaghetti e un ponte possono avere nulla in comune, in realtà qualcuno ha pensato bene che utilizzarli assieme potesse essere un ottimo esercizio per ingegneri!



La Spaghetti Bridge Competition, ovvero la competizione dei ponti fatti di spaghetti, è una gara istituita nel 1983 e, per quanto possa essere assurdo, non è stata inventata in Italia. E' risaputo che solo nel Bel Paese si conosce il trucco per mangiare gli spaghetti senza tagliarli e quindi nel resto del mondo hanno pensato ad un altro modo per utilizzarli senza farli in mille pezzi! 
La competizione nata alla Okanagan College nella British Columbia (Canada) ha lo scopo di educare e sperimentare circa la costruzione dei ponti attraverso il solo uso di spaghetti o bucatini. La gara è un appuntamento annuale in 32 università in tutto il mondo, in Italia è famosa quella nell'Università del Salento, istituita nel 2013.

Lo scopo della gara è quello di costruire il ponte lungo fino a 1 metro usando solo la colla a caldo o la resina epossidica per incollare tra loro gli spaghetti. Il ponte verrà poi sottoposto a un carico sempre maggiore fino alla rottura del ponte stesso. Il vincitore della competizione sarà lo studente o il team di studenti che avranno costruito il ponte più leggero e che ha sopportato il maggior peso.
Uno dei ponti più leggeri che sono stati costruiti e che hanno tenuto il maggior peso è stato opera di un team in Ungheria nel 2009 dove il ponte pesava 982 grammi e ha sopportato un peso massimo di 443,58 kg!


Per quanto questa gara sia divertente è anche estremamente educativa: tutti gli studenti mettono effettivamente in pratica tutto ciò che hanno imparato durante le lezioni in classe rendendosi conto di come le forze agiscono su un vero ponte. Inoltre la pratica insegna più del semplice studio sui libri, e cosa c'è di meglio di imparare divertendosi?!

I ponti vengono solitamente costruiti con l'uso delle travi reticolari o ad arco. Le travi reticolari sono strutture formate da due assi rettilinei collegati tra loro attraverso altri assi disposti in modo tale da formare dei triangoli; grazie a questo collegamento e alle forme triangolari formate, la struttura nel suo complesso risulterà indeformabile e quindi potrà sopportare maggiori pesi. Un esempio di ponte a travi reticolare è quella dell'immagine soprastante, oppure vi basti pensare ai ponti utilizzati per il passaggio dei treni.
I ponti ad arco, invece, possono essere costruiti in vari modi, ad esempio quelli romani di mattoni, oppure oggi si usano principalmente quelli in acciaio attraverso l'uso di tiranti. I ponti costruiti con quest'ultima tecnica possono avere il piano di percorribile sopra all'arco, sotto all'arco oppure a metà. Ovviamente a seconda della tipologia le forze esercitate sul ponte cambiano.   


Insomma, la Spaghetti Bridge Competition è una gara davvero curiosa e interessante, altamente istruttiva e divertente, peccato solo che alla fine tutti i ponti vengono distrutti per la grande prova finale!

Shake Your Mind!

P.S. Giovani ingegneri e non se volete partecipare alla gara di quest'anno, iscrivetevi entro il 24 marzo 2017 a questo link

P.P.S. Vi lascio in compagnia di un video di tutte le prove di carico dei ponti fatti di spaghetti avvenute alla gara del 2009 al Camosun College (Canada)!


 
Fonti testo
- profzanghi.weebly.com
- professionearchitetto.it
- paghettibridge.unisalento.it

Fonti immagini:
1) ingegneri.info
2-3) flick.com