Immagine Header

La storia de "Il Dritto, lo Storto e il Curvo"

C'era una volta un Dritto, uno Storto e un Curvo in quel di Milano...Potrebbe iniziare così una bella e (forse) strana favola per bambini e adulti. I personaggi però non sono umani e neanche animali, bensì edifici e la storia non si concentra solo su di loro, ma su un progetto molto più ampio.

Il progetto di cui parliamo è nominato Citylife e la sua realizzazione sta avvenendo a Milano, non troppo lontano dal centro città, in un'area di 366.000 mq.
Il racconto, se vogliamo continuare a parlare di favole, non è molto diverso da quello di Spina 3 a Torino, ovvero l'area era caratterizzata dal 1920 dalla presenza di capannoni che assolvevano la funzione nel complesso di polo espositivo, sostituito nel 2005 dal più recente Rho Fiere. Il grande spazio caduto in disuso è stato oggetto già nel 2004 di bando internazionale per la sua riqualificazione. Tra il 2007 e il 2008 i capannoni sono stati demoliti e l'area è stata completamente bonificata.



Il Citylife si appresta a diventare la più grande area pedonale d'Europa! Ad accorrere in questo importante progetto sono tre archistar che abbiamo già conosciuto in articoli precedenti: Arata Isozaki, famoso in Italia per il suo Palasport a Torino, Zaha Hadid, conosciuta a Roma per il Maxxi e Daniel Libeskind che abbiamo trattato la scorsa settimana.
Ognuno di loro ha dato vita al progetto di uno dei tre simboli di Citylife:

- Arata Isozaki ha progettato il Dritto, un grattacielo di 202 metri, così definito per la sua forma dritta;
- Zaha Hadid ha progettato lo Storto, un grattacielo dalla forma in torsione e sarà alto 170 metri;
- Daniel Libeskind ha progettato il Curvo, un grattacielo dalla particolare forma concava che sarà alto 175 metri.


Questi tre grattacieli rappresenteranno il cuore di Citylife e ospiteranno principalmente uffici. Essi costituiranno un importante landmark (ovvero punto di riferimento) all'interno della città di Milano. 

Gli studi di Zaha Hadid e Daniel Libeskind non hanno concentrato l'attenzione solo sugli alti edifici, ma anche sulle future nuove residenze, shopping centre, un parco urbano di 170.000 mq e centri pubblici. I due principali villaggi in corso di costruzione conterranno alloggi per tutte le esigenze: attici a doppia altezza, bilocali, quadrilocali, ecc..
Il risparmio energetico è stato uno dei punti fondamentali per la progettazione di questi edifici: isolamento termico, pannelli fotovoltaici e teleriscaldamento hanno fatto guadagnare alle nuove residenze la classe energetica A.


Insomma, questa riqualificazione urbanistica è stata curata nei minimi dettagli e si appresta a diventare un gioiellino in tutta Europa. Quando sarà tutto concluso potremo ammirare questo grande progetto e tutti saranno felici e contenti!

Shake Your Mind!

Fonti testo:
- www.city-life.it

Fonti immagini:
1-3) www.city-life.it
2) libeskindtower.it