Palazzo Coardi di Carpeneto e il suo curioso diritto di passaggio!

A Torino, come in tutte le città, ci sono curiosità sconosciute che caratterizzano gli edifici e sono proprio queste curiosità che lasciano un ricordo al visitatore, un segno indelebile nella mente, perchè imprimono un'emozione, che sia essa di divertimento, inquietudine o stupore. Uno degli edifici a Torino che fa questo effetto è il Palazzo Coardi di Carpeneto.

Non tutti conoscono questo edificio o magari lo hanno visto, ma non sapevano si chiamasse così. Ebbene, si trova in piazza Carlina, esattamente davanti al NH Carlina, di cui abbiamo già parlato. E' stato costruito alla fine del XVII secolo su progetto di Amedeo di Castellamonte in stile Barocco con cortile interno. La facciata su piazza Carlina presenta finestre a tutta altezza al piano nobile con timpani curvi e conchiglie decorative.

All'interno, il piano nobile è caratterizzato da appartamenti di grande metratura con stanzoni comunicanti, alcuni decorati con affreschi, di cui uno in particolare realizzato con lo stile “trompe l’oeil” che riproduce colonnati e logge che si aprono sul cielo.


Dopo questo brevissimo cenno storico e architettonico veniamo alla parte interessante!

La prima curiosità da sapere è il fatto che la facciata principale dell'edificio non si affaccia su piazza Carlina bensì su via Maria Vittoria. Il motivo di questa scelta è stata dettata dal fatto che piazza Carlina ospitava il mercato del vino e i proprietari non ritennero ideale avere l'ingresso all'edificio dove pullulavano gli ubriaconi!

La seconda curiosità ha dell'incredibile! L'edificio al suo interno è servito da tre scale: la prima è lo scalone d'onore riservato esclusivamente al piano nobile, la seconda e la terza servono distintamente gli altri piani e una è più stretta dell'altra. Nel momento in cui uno degli abitanti degli appartamenti serviti dalla scala stretta moriva, si presentava un grosso problema: la scala, essendo stretta, non permetteva il passaggio della bara! Perciò il problema è stato risolto istituendo il diritto di passaggio tra gli appartamenti. Cosa significa? Significa che gli appartamenti serviti dalla scala stretta sono comunicanti con gli altri appartamenti tramite un porta che permetteva così il passaggio della bara fino alla scala più larga!
Vi immaginate la scena? 
Queste porte comunicanti sono tutt'ora esistenti, ma gli attuali proprietari degli alloggi hanno preferito metterci una libreria davanti o magari una vasca da bagno!

D'ora in poi se passerete davanti a questo edificio con dei vostri amici o visitatori di Torino, potrete raccontargli questa curiosa storia del Palazzo Coardi di Carpeneto!

Shake Your Mind!

Fonti testo:
- openhouse Torino

Fonti immagini:
- immagini personali