Palazzo Lancia: simbolo di una grande azienda

La scorsa settimana con una foto vi abbiamo anticipato l'argomento di oggi, ovvero Palazzo Lancia. Nella fotografia veniva catturato un aspetto molto interessante di questo edificio, l'elemento principale e caratterizzante il Palazzo. Prima di parlarne, però, facciamo un passo indietro, all'inizio della storia.

Palazzo Lancia nasce tra il 1953 e il 1957 su progetto dell'architetto Nino Rosani e con la consulenza di Gio Ponti, Alberto Rosselli e Antonio Fornaroli. Il Palazzo è stato voluto da Gianni Lancia, il figlio di Vincenzo Lancia nonché fondatore della celebre casa automobilistica Lancia. 
L'edificio per anni è stato considerato uno dei grattacieli della città di Torino, con i suoi 16 piani per un totale di 70 metri, fino a che gli standard torinesi non si sono elevati.

Una delle particolarità più interessanti di questo edificio è che si trova a cavallo dell'omonima via Lancia: si tratta di un vero e proprio palazzo a ponte. Questa interessante struttura si ispira proprio ai ponti ed è qui che torniamo alla fotografia della scorsa settimana: la struttura è composta da travi reticolari in cemento armato che permettono di distribuire i pesi dell'edificio sui piloni che poggiano ai lati della strada, creando un ponte.  

Sopra a questa magnifica struttura si innalza il resto dell'edificio distribuito internamente da uffici lungo le facciate e dai servizi, scale e ascensori ai lati. All'esterno Palazzo Lancia è caratterizzato da grandi vetrate a specchio incorniciate dalla struttura in cemento armato.


All'epoca della costruzione l'edificio sorgeva circondato dalle fabbriche di produzione delle auto, ora smantellate completamente per fare spazio a nuovi edifici a destinazione residenziale e terziaria.
Nel 1969 Palazzo Lancia divenne proprietà della FIAT che comprò il marchio insieme a tutta l'area produttiva e rimase attiva fino al 2005 quando la casa automobilistica cedette a investitori privati tutte le proprietà. Dopo un periodo di inutilizzo del Palazzo, unico elemento rimasto in vita a ricordare l'azienda Lancia, ad ottobre 2018 è stato inaugurato lo Spazio Lancia, ovvero il piano ove sono presenti le travi reticolari - piano primo - è diventato un'area a disposizione per convegni, mostre temporanee e feste private. 

Palazzo Lancia rimane e rimarrà un simbolo della città di Torino, nonostante abbia perso la sua connotazione originaria, e tutti ci auguriamo che la sua trasformazione interna, dal punto di vista della destinazione d'uso, possa interessare in futuro anche i piani più alti.

Curiosità:

- I progettisti ai quali Nino Rosani si è affidato per avere una consulenza in fase di progettazione, ovvero Gio Ponti, Alberto Rosselli e Antonio Fornaroli, sono coloro che hanno progettato il grattacielo Pirelli a Milano;

- Fino al 2005 in cima a Palazzo Lancia era ancora visibile il marchio Lancia!

- All'interno dell'edificio era presente un ascensore particolare: era un ascensore a ciclo continuo, ovvero non si fermava mai! Per entrarci le persone semplicemente ci saltavano dentro! Certo era molto lento, altrimenti ci sarebbero stati incidenti tutti i giorni!

Shake Your Mind!

Fonte testo:
- visita guidata con Open House

Fonti immagini:
- foto personali