Sicurezza? Si, grazie!

Siamo agli sgoccioli: domani 4 marzo 2018 gli italiani saranno chiamati alle urne per votare chi vogliono a capo del nostro Paese. Oggi più che mai chi vincerà le elezioni è un punto interrogativo. I partiti hanno messo per iscritto pagine e pagine di programmi politici approfondendo diversi temi tra i quali quello della sicurezza. Gli italiani non si sentono al sicuro tra microcriminalità, baby gang, stupri, terrorismo e chi più ne ha più ne metta e i partiti hanno risposto a questa richiesta di maggiore sicurezza in vari modi: chi vuole assumere migliaia di addetti alle forze dell'ordine, chi vuole investire nei poliziotti di quartiere, chi vuole mantenere efficiente in sistema già presente. In pratica tutti puntano all'incirca alla stessa cosa: riempire il Paese di poliziotti, carabinieri e militari.


Ora, questo non è uno spazio web dedicato alla politica e non siamo qui per giudicare o dare opinioni in merito alle scelte di ogni singolo partito in gara alle elezioni, ma siamo in uno spazio in cui si parla di architettura e ci domandiamo se effettivamente le sole forze dell'ordine saranno sufficienti alla richiesta di maggiore sicurezza nel nostro Paese o se altri fattori possono essere determinanti per soddisfare a pieno i bisogni dei cittadini italiani in merito a questo tema. Quindi, la domanda è: l'architettura può contribuire alla sicurezza dell'Italia? La risposta è assolutamente si.

La sociologia urbana è una branca dell'architettura che si occupa di studiare il rapporto tra uomo e ambiente, più specificatamente tra uomo e città.
Tra i suoi ambiti di studio tocca proprio il tema della sicurezza. La sociologia sostiene che la morfologia della città è determinante nella sensazione di insicurezza o meno nell'individuo. 
Poniamo questa domanda: se dovreste andare da un punto A a un punto B, preferireste prendere la via più breve passando attraverso un vicolo grigio, sporco e stretto oppure fare un giro più lungo passando attraverso una piazza aperta? Immagino che preferireste passare attraverso la piazza con tranquillità o se decidereste di attraversare il vicolo lo fareste di corsa e guardandovi costantemente intorno!
Quel vicolo rimarrà sempre un luogo caratterizzato dall'insicurezza se non si interviene in qualche modo. La sociologia sostiene, anche, che uno dei modi migliori per creare sicurezza viene dall'animazione. Se, quindi, il famoso vicolo buio e stretto venisse "animato" si potrebbe creare qualcosa di veramente bello e altamente sicuro! Ed è proprio questo quello che ha fatto lo studio di architettura e design HCMA a Vancouver.


Il progetto si chiama #MoreAwesomeNow e l'obiettivo è proprio quello di trasformare i vicoli formati tra gli isolati della città di Vancouver da spazi insicuri, di occasionale passaggio e inquietanti a luoghi di incontro, gioco e animazione.
Questa operazione ha richiesto strumenti talmente semplici da portare al risultato migliore. Sono stati usati, pennelli, rulli, vernici colorate e un disegno basato sulla pallacanestro! Sono state dipinte le pareti e il pavimento con colori che vanno dal giallo al viola, sono stati installati dei canestri e disegnate le righe dei campi da gioco. Nulla di più.
Nel giro di pochissimo tempo questo vicolo è diventato da luogo angusto a uno dei luoghi di incontro più popolari della città! Al suo interno passano, sostano, giocano migliaia di persone, tra bambini e adulti, si sono stabiliti camioncini da fast food agli ingressi, musicisti e semplici visitatori.
Questo progetto ha avuto talmente tanto successo che la città ha deciso di riconfigurare allo stesso modo altri vicoli aumentando gli spazi pubblici almeno del 30%.


Così l'architettura può contribuire a rendere più sicura una città: agendo sulla sua morfologia, riqualificando luoghi in disuso, favorendo l'interazione positiva tra le persone e, nel caso di nuove costruzioni, pensare a creare spazi aperti, accoglienti e interattivi.
La collaborazione e l'impegno tra cittadini, inquilini, visitatori e Comune è la chiave perchè non si verifichino situazioni di insicurezza e questo può essere molto utile a tutte le persone impegnate nelle forze dell'ordine.

Shake Your Mind!

Video di trasformazione del vicolo di Vancouver:

Fonti testo:  
- www.professionearchitetto.it
- www.metro.it
Fonti immagini:
1) forez.info
2-3) professionearchitetto.it
copertina) hcma.ca