Immagine Header

Torino città sempre più smart!

La città di Torino è nota per essere definita una smartcity. Il termine "smart" è ormai diventato comune in molti campi in cui la tecnologia ha ruolo principale: smart tv, smartphone, smartwatch...La parola "smart" vuol dire semplicemente "intelligente". Nel caso di Torino, il progetto di "città intelligente" ha preso vita nel 2011 con l'obiettivo di usare la tecnologia per ridurre i consumi energetici, aumentare la qualità della vita, inquinare meno e rispettare l'ambiente. Con questi principi, Torino sta investendo su un maggiore sistema dei trasporti pubblici, con autobus meno inquinanti, sta migliorando l'uso dell'energia negli uffici pubblici e molto altro. Due progetti in particolare, sono molto interessanti per la vita di tutti i cittadini.

Pure Air Zone



Questo primo progetto sperimentale è partito a giugno 2016 e si tratta dell'installazione di una centralina chiamata U-monitor che è in grado di monitorare ogni 5 minuti i livelli di qualità dell'aria. Questa centralina misura i livelli di Composti Organici Volatili (VOC), di CO2, della temperatura, di umidità, della presenza di radioattività e molto altro. L'installazione di questo macchinario è avvenuta al Giardino Dispersi sul fronte Russo in corso Svizzera, angolo via Medici. Questa è una delle prime sperimentazioni in ambito urbano, la stessa tecnologia è già stata usata in contesti interni come gli ospedali. La cosa interessante è che in base ai livelli di qualità dell'aria, la centralina è in grado di attrarre gli agenti inquinanti tramite carica elettrica molecolare, li cattura e li distrugge senza produrre altre scorie dannose. In questo modo l'aria viene depurata! 
(Per maggiori informazioni su questa tecnologia: U-earth)

Piazza Risorgimento super smart!

Piazza Risorgimento, poco distante da Porta Susa, è diventata la prima piazza smart d'Italia ad ottobre 2016. Anche in questo caso si tratta di un esperimento, portato avanti da Planet - The Smart City, e si fonda su quattro principi:
1) architettura;
2) tecnologia;
3) inclusione sociale;
4) ambiente. 

1) Architettura
Nell'ambito architettonico sono state installate nella piazza delle panchine dotate di wifi per essere connesso sia a livello virtuale che materiale, potendo quindi chattare o chiacchierare con chi si siede vicino a te. Le panchine sono anche dotate di porta USB per caricare il proprio telefono.



2) Tecnologia
La tecnologia in questa piazza è molta, altrimenti non si chiamerebbe "smart"! 
- Si parte con la colonnina per SOS, un punto di riferimento per la sicurezza, per richiedere assistenza da parte delle forse dell'ordine. Inoltre è utile come ricarica per le auto e biciclette alimentate ad elettricità.



- Altro elemento tecnologico è il totem interattivo, un parallelepipedo dotato di schermo touch che fornisce informazioni sulla piazza: risparmio energetico, valori dell'aria e consumi.
- Il wifi è presente in ogni angolo della piazza in maniera gratuita.
- A terra, intorno alla piazza, sono presenti dei sensori di parcheggio in grado di aiutare chi deve parcheggiare a farlo in maniera semplice, risparmiando carburante.



- Come per il giardino di corso Svizzera, anche in piazza Risorgimento è stato installata la centralina che monitora la qualità dell'aria.
- Per la sicurezza pubblica, sono state installate telecamere che garantiscono la vigilanza continua.
- Infine, è presente il Beacon, un dispositivo che si collega allo smartphone tramite bluetooth e fornisce informazioni al fruitore. 

3) Inclusione sociale
Questo ambito è quello che dà maggiore spazio alla socializzazione e alla condivisione.
- Una parte della piazza è stata progettata come orto urbano, un'area dove coltivare in compagnia e trarre soddisfazioni dal proprio operato.



- Una zona protetta dalle intemperie ospita una piccola biblioteca con molti libri che si possono prendere in prestito per poi riportarli in piazza. E' uno spazio importante per la cultura!
- Il famoso detto "Giocando si impara" viene qui messo in pratica dando vita al "lancio nel cestino" per la raccolta dei rifiuti!



- Una piazza per grandi e piccini, è stata riaperta la bocciofila per il gioco delle bocce, giochi di società e quotidiani a disposizione di tutti.
- C'è spazio anche per l'arte, il teatro e la musica: è stato installato un piccolo palco dove chiunque può esibirsi e molte sono le iniziative che si sono tenute ad intrattenere i cittadini.
- Oltre alle panchine smart, sono state installate poltrone nella cosiddetta area lounge, ovvero un luogo di relax per leggere un libro o semplicemente rilassarsi.
- Infine, per chi è curioso di conoscere la storia del quartiere, sono state installate a terra 15 targhe che raccontano l'impatto sociale e le curiosità sul luogo in cui vivono i cittadini. Si legge camminando! 

4) Ambiente
Ultimo, ma non meno importante, ambito di progettazione della piazza è l'ambiente!
- Per illuminare la piazza in maniera intelligente sono stati utilizzati due sistemi: il primo è quello dei lampioni dotati di dimmer, ovvero un sistema in grado di aumentare o diminuire la luminosità del lampione stesso a seconda di quanta luce naturale è presente; il secondo è quello della mattonella fotovoltaica, un sistema che raccoglie luce naturale durante il giorno che viene poi trasmessa di notte, illuminando i sentieri nella piazza.
- E' stata installata una palestra esterna con una grande particolarità: oltre ad allenare la persona, carica i dispositivi mobili. Più si fa palestra, più si produce energia!



- Per irrigare gli spazi verdi, un sistema di irrigazione automatica monitora i livelli di acqua nei terreni e quindi ne fornisce quando e quanto serve.
- Non poteva esserci piazza smart senza un sistema fotovoltaico ad alimentare l'info point!
- Il box dove è contenuta la biblioteca è rivestito con una vernice in grado di eliminare l'inquinamento!



- Per lo smaltimento dei rifiuti, ogni cittadino, attraverso l'apposita app, potrà fare la raccolta differenziata e pagare in bolletta solo l'effettivo consumo.

Questi due progetti sono solo un piccolo passo verso una città completamente smart. Sicuramente sono molto interessanti, sia per i cittadini che possono interagire con uno spazio pubblico stimolando la mente, sia per l'ambiente che punta a ritornare sempre più "verde"!

Shake Your Mind!


Fonti testo:
- torino.mentelocale.it
- www.torinosmartcity.it
- www.planetsmartcity.com

Fonti immagini:
1) torino.mentelocale.it
2-8) www.planetsmartcity.com