Immagine Header

Lo Sport sinonimo di Cultura

Vi starete chiedendo come lo sport possa anche essere sinonimo di cultura?

La risposta la scoprirete solo leggendo…

Mercoledì 21 ottobre presso le aule dell’Università degli studi di Torino si è tenuto un incontro con i membri del Cus Torino, l’associazione sportiva universitaria di Torino ,e alcuni esponenti del Volley.

L’ incontro verteva sulla valorizzazione dello studente atleta. Durante il convegno sono stati presentati vari progetti promossi dal Cus Torino riguardo l’incremento del numero delle strutture sportive e degli studenti universitari,e non, che si avvicinano allo sport. Un incremento incominciato a Torino dopo le Olimpiadi invernali del 2006 ma soprattutto dovuto grazie alle Universiadi nel 2007.

La presentazione non si è limitata soltanto ad analizzare gli attuali progetti in corso di realizzazione o futuri del Cus Torino ma grazie al discorso di Mauro Berruto l’ex allenatore della nazionale italiana pallavolo,che ora partecipa attivamente ad attività legate al Cus Torino, è stata una riflessione sull’importanza dello sport. Dopo le sue parole sono uscita motivata e consapevole che gli sforzi che faccio ogni giorno per lo sport non sono vani.

Inoltre le sue parole mi hanno ricondotto a ciò che cerco di fare ogni volta nei miei articoli ovvero trasmettere passione e cultura ai lettori grandi o piccoli che siano.

Ma analizziamo a fondo questa parola che è SPORT!

Come abbiamo detto in principio, lo sport è cultura in qualche modo.

Molte volte questa parola risulta banale come sinonimo di gioco ma in realtà significa molto di più.

Sport è anche cura del corpo. Dobbiamo cercare di abbattere il luogo comune dell’italiano medio riguardo all’importanza della mente sul corpo o viceversa.

Già dai tempi dei romani veniva usata la citazione “Orandum est ut sit mens sana in corpore sano”. Bisogna sempre ricordare che mente e corpo anche per molti grandi filosofi stanno sullo stesso piano.

Sport , infatti, significa benessere, movimento e salute; è curioso come continuiamo a lamentarci degli ingenti tagli alla sanità di questo ultimo periodo.

Noi italiani dovremmo iniziare a capire che a volte è meglio prevenire le malattie. Se, invece di pagare costosi esami per i nostri problemi di salute facessimo attività sportiva due o tre volte a settimana già in tenera età forse potremmo evitarne molti, magari non tutti ma sicuramente una buona parte.

Sport è passione, ovvero quel sentimento che a volte risulta molto difficile da spiegare a parole. Non è forse l’emblema della passione il ragazzo di 19 anni che pratica uno sport a livello agonistico alzandosi presto per andare a scuola, studiando per la maturità nel pomeriggio che si ritrova ad allenamento la sera fino a tardi e nonostante la stanchezza continua ad andare avanti con il sorriso stampato in faccia. Questo è solo uno degli innumerevoli esempi di lavoro e sacrificio a cui si sottopongono gli atleti.

Lo Sport si può tramutare anche in una scalata sociale dovuta al fatto che può essere praticato da tutti ricchi o poveri che siano, tutto il resto è solo una conseguenza. L’importante è rimanere sempre se stessi ricordandoci sempre da dove veniamo senza montarci la testa, rimanendo umili. Senza trasformare l’attività agonistica in un rapporto di interessi.

Sport è anche lotta al razzismo, perché in effetti quando passiamo la palla al nostro compagno di squadra non facciamo caso al colore della pelle, ogni giocatore ha un proprio ruolo indipendentemente dal suo aspetto fisico.

Sport è anche sinonimo di fratellanza e non di tifoserie che si fanno la guerra fra loro. Chi non ama l’adrenalina delle tifoserie, ma il bello sta nel fare un sorriso o un applauso anche all’altra curva a gioco finito.

Lo sport è sentimento, verità e ragione ed è importante difenderlo trasmettendo cultura ai nostri figli.

In fondo sono i sentimenti quelli che contano nel nostro percorso di vita e sono una delle poche cose che ci vengono concesse gratuitamente.

E come diceva un grande filosofo cultura è tenere insieme tutte le cose che abbiamo e rapportarle a qualcosa di più grande.

Fonti immagini:
1) Foto di Irene Fascio