Immagine Header

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"

Il Museo nazionale della scienza e della tecnologia "Leonardo da Vinci" ha sede a Milano; aperto nel 1953, con i suoi 50.000 m² complessivi è il più ampio museo tecnico-scientifico in Italia e uno dei maggiori in Europa. Possiede la più grande collezione al mondo di modelli di macchine realizzati a partire da disegni di Leonardo da Vinci.

Il Museo rappresenta fin dalla sua nascita un luogo fondamentale per la comprensione dei fenomeni scientifici e del loro impiego tecnologico e pratico. Tecnologia e scienza si impongono nella nostra vita quotidiana spesso senza mediazione, ponendoci anche questioni etiche su cui è difficile scegliere in modo consapevole.
Accanto alla ricerca e alla conservazione, l'educazione è una delle funzioni principali di un museo ed è uno degli obiettivi fondamentali dell'attuale Fondazione Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.
L'obiettivo è aiutare il visitatore a utilizzare le proprie conoscenze e capacità per interpretare gli oggetti e i fenomeni ed essere protagonista nei processi del proprio apprendimento.
Un percorso di scoperta, esperienza, emozione e comprensione accessibile a tutti.



Nel corso dei suoi oltre cinquant’anni di storia, il Museo ha raccolto e custodito un significativo patrimonio documentando importanti tappe dello sviluppo scientifico e tecnologico, con particolare riferimento al nostro Paese.
Il progetto museologico originario è centrato sui temi del lavoro e della produzione industriale ed espone le collezioni in sezioni, secondo un criterio storico. 

Il Museo è intitolato a Leonardo da Vinci, simbolo della continuità tra cultura scientifico tecnologica e artistica. In linea con la sua storia e la sua identità, il Museo ha avviato, con il contributo di comitati scientifici, un processo di trasformazione che ha tra gli obiettivi quello di reinterpretare le collezioni e riorganizzare le sezioni storiche in rapporto con l’attualità scientifica e tecnologica. Alle sezioni espositive si integrano i laboratori interattivi che utilizzano l’educazione informale per coinvolgere e interessare ogni tipologia di pubblico.

Le collezioni e i laboratori interattivi sono ora organizzati in Dipartimenti: Materiali, Trasporti, Energia, Comunicazione, Leonardo Arte & Scienza, Nuove Frontiere e Scienze per l’Infanzia.

Ogni Dipartimento sviluppa studi e ricerche sulle collezioni, progetta e propone esposizioni tematiche e attività educative, promuove conferenze e workshop. Aspetti conservativi ed educativi si sviluppano con continuità identificando il Museo come luogo che custodisce e comunica un patrimonio vivo di memoria. 


Dipartimenti 

Materiali
Carta, metallo, plastica, gomma, colla come nascono, come si usano, quali sono le proprietà e le tecniche per lavorarli.

Trasporti 
Treni, navi, aerei, elicotteri, un sottomarino: seimila anni di storia dei mezzi di trasporto, dall'invenzione della ruota.

Energia
Trasformare l'energia e ottenere lavoro utile a partire da fonti diverse. L'evoluzione storica dei dispositivi legati ad un tema molto attuale.

Comunicazione
La stampa, la comunicazione digitale, la fotografia, la registrazione del suono: la storia degli strumenti di comunicazione dalle origini a oggi.


Spazio
Il Museo custodisce un oggetto unico, un frammento di Luna proveniente dall’area chiamata “Taurus Littrow Valley” e raccolto dal comandante dell’Apollo 17, Eugene Cernan, nel dicembre 1972, nell’ultima occasione in cui l’umanità ha messo piede sul nostro satellite. Nel 1973 il presidente Richard Nixon lo offrì, come segno di fratellanza e collaborazione da parte degli Stati Uniti, al Governo Italiano, che poi lo donò al Museo. Il frammento si presenta come una piccola pietra di basalto di pochi grammi ma dal valore inestimabile, simbolo dell’evoluzione tecnologica e della pace nel mondo. Per esporre la pietra lunare è stato realizzato un allestimento immersivo e contemplativo. Il visitatore può fermarsi, osservare e lasciarsi coinvolgere, anche per pochi minuti, dalla più grande avventura di esplorazione compiuta dall’umanità. Cliccate sul link per saperne di più!

Sottomarino Enrico Toti 
Il primo sottomarino costruito in Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale.Cliccate sul link per saperne di più!

Alimentazione
Biotecnologie, alimentazione e genetica per riflettere sulle frontiere della ricerca scientifica e tecnologica.

Scienze per l'infanzia 
Un luogo dove poter fare, esplorare, sperimentare, conoscere, misurarsi con sé stessi e con le cose, comunicare e socializzare.


Leonardo Da Vinci 
Leonardo è uno dei massimi esponenti dell'unione tra umanesimo e scienza. Più che inventore geniale, è attento osservatore e interprete della natura e della tecnologia del Rinascimento. La ricca collezione di modelli delle sue macchine, ricostruiti a partire dai disegni, è il nucleo originario di questo museo.

Transformers Art 
Potrete anche vedere l'esposizione dei Transformers. Cliccate sul link per saperne di più!

Food People 
Mostra temporanea dedicata al cibo e alla storia culinaria italiana.


Cliccate sul link per saperne di più riguardo al museo in generale!!!

Shake your mind!!

Fonte testo
-http://www.museoscienza.org/

Fonte immagini 
1.http://www.museoscienza.org/dipartimenti/imgs/foto/leonardo_arte_scienza_galleria_26.jpg
2.https://www.milanofree.it/images/stories/musei/scienzaetecnologia.jpg
3.https://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/09/b0/ac/21/museo-della-scienza-e.jpg
4.http://news.milanocard.it/wp-content/uploads/2016/09/museo-scienza-e-tecnica-3.jpg
5.http://www.giornalemetropolitano.it/wp-content/uploads/2015/05/FoodPeople_385%C2%A9Lorenza-Daverio-Museo-Nazionale-Scienza-Tecnologia.jpg