Immagine Header

RiArtEco

12° mostra internazionale di opere realizzate con materiali di scarto e rifiuti
dal 16 al 24 marzo presso Palazzo Cisterna


Cos'è RiArtEco?

La mostra si localizza nell’ambito della manifestazione ‪‎RiArteco2016‬ ed ha tra gli obiettivi il sensibilizzare la popolazione per evitare gli sprechi, l’importanza della raccolta differenziata e il far riflettere sui rapporti fra salute, ecosistema e creatività.

 RiArtEco a Torino.

Giuseppe Colucci con Art Design Factory da sempre ha fatto del riutilizzo dei materiali di scarto la sua filosofia che gli ha permesso di realizzare le proprie creazioni nonché a divulgare tale pensiero con i laboratori di ingegno creativo dedicati ai più piccoli. Dopo aver conosciuto la mostra itinerante RiArtEco e avervi partecipato nell'edizione 2014 come artista, ha creduto fortemente nel progetto supportandolo in prima persona e riuscendo a portarlo a Torino. La prima tappa di RiArtEco è Palazzo Cisterna la sede della Città metropolitana di Torino, ente che riconoscendo il valore dell'iniziativa ha concesso il patrocino e l'utilizzo degli spazi aulici. Anche l'assessorato all'ambiente e all'istruzione del Comune di Rivoli città dove ha sede l'Art Design Factory, ha voluto contribuire attivamente al progetto, portando una rappresentanza nelle scuole primarie di Rivoli a partecipare ai laboratori didattici che si terranno durante la manifestazione nel capoluogo piemontese.

   
 
Oltre l'arte, cosa può fare il Movimento RiArtEco per contribuire a migliorare la vita?

Un lamento si leva dalla Terra. Un lamento che molti non riescono a sentire e si sforzano di ignorare. Gli artisti, tramite il linguaggio universale delle loro opere, traducono il lamento in segnali comprensibili a tutti.
Il seme dell'arte può germogliare nella mente di chiunque, ma un conto è vedere ed apprezzare, tutt'altra situazione è realizzare... ed allora ecco nascere RiArtEco Educational: i ragazzi delle scuole genovesi hanno ricevuto la proposta di realizzare fotografie, sculture, canzoni, musiche sui temi della corretta gestione dei rifiuti, di un appropriato utilizzo delle risorse, sul risparmio energetico, sul rapporto etico che consente di condividere le risorse senza sprechi. Abbiamo la speranza che i figli insegnino ai genitori il recupero di valori, che nell'ultimo secolo si sono persi a causa di una ricchezza apparente e di un'industrializzazione non sostenibile. Dobbiamo imparare a comportarci: iniziamo allora dalle nostre speranze per il futuro, iniziamo dai nostri giovani.

Gli artisti selezionati che esporranno per l’edizione di RiArtEco 2016 sono:

Paolo Beltrambini, Elena Bottari, Antonella Brusati, Adriana Bugliarelli, Lamberto Caravita, Cinzia Carrubba, Aldo Celle, Rossana Chiappori, Domenico Cocchiara, Arcangela Colella, Giuseppe Colucci, Giovanna Consolati, Angela Cosenza, Mamy Costa, Barbara Cotignoli, Agnese Del Gamba, Doris Scaggion DORISCA, Giovanni Erbabianca, Leonarda Faggi, Antonella Fenili, Mario Formica, Roberto Garbarino, Alessandra Guenna, Alberto Iannucci, Benedetta Jandolo, Sergio Andrea Lagomarsino, Davide Lazzarini, Paolo Lo Giudice, Benedetta Macini, Piergiorgio Maiorini, Angela Marchionni, Attilio Maxena, Laura Minuti, Giorgio Mozzo, Gabriella Oliva, Tamara Pela’, Camilla Pratolini, Serena Pucci, Rossella Ricci, Marzia Rocha, Guido Roggeri, Adriana Romeo, Letizia Rostagno, Chiara Scaglia, Claudia Scalera, Ferdinando Segreti, laboratorio Selvaggiastro, Giovanna Sinatra, Simona De Stasio e Barbara Bergadano SNOB, Alessandra Spagnolo, Vito Totire, Stefania Verderosa.

Shake your mind! 
Per saperne di più cliccate sul link http://www.riarteco.it/core/


fonti:
sito ufficiale riarteco 
catalogo ufficiale riarteco

foto: 
Sito ufficiale riarteco
Foto di Irene Fascio