Immagine Header

I GLIFI: SIMBOLI CON I QUALI VENGONO RAPPRESENTATI I SEGNI ZODIACALI E CHE RACCHIUDONO IMPORTANTI SIGNIFICATI

di Giada Putiri per redazione Post Spritzum



Ogni segno zodiacale e ogni pianeta sono rappresentati con un simbolo: il Glifo.

Il glifo, dal greco γλύφω (glýphō), "incidere", in origine indicava un qualsiasi segno, inciso o dipinto, come ad esempio i glifi della scrittura maya o di quella egizia conosciuti invece come geroglifici (dal greco "segni sacri").

In astrologia, ogni segno zodiacale e ogni pianeta viene rappresentato con un simbolo che racchiude un significato.
Si tende a pensare che i segni doppi e che quindi potrebbero avere anche una doppia personalità, siano solo pesci e gemelli perché rappresentati rispettivamente con due pesci e con due persone.
In realtà i segni doppi sono tutti quelli che nel loro glifo che li identifica presentano due linee o due cerchi o un cerchio e una linea; non necessariamente ciò vuol dire che abbiamo una doppia personalità.

In questo articolo iniziamo ad analizzare i significati dei glifi dei singoli segni zodiacali, mentre nel prossimo articolo analizzeremo il significato dei glifi dei pianeti anch'essi utilizzati nello studio dell'astrologia.


Ariete: il suo simbolo si traccia d’un sol colpo, senza sollevare la mano. Tra i 12 segni è quello più rapido a tracciare. In grafologia, il movimento circolare rappresenta un ritorno su di sé e ha a che vedere con una forma d’individualismo, di valorizzazione dell’ego. L’ovale si trova in un equilibrio precario tra un movimento che lo lega al passato (l’origine del tracciato a sinistra) e uno slancio che lo proietta nell’avvenire. Rappresenta le corna del caprone che guida e protegge il gregge; esprime il sacrificio, la primavera, lo spirito di iniziativa, il coraggio, l'intraprendenza, la predominanza dell’istante.




Toro: è rappresentato da un cerchio sormontato da una coppa. Il cerchio indica la predominanza di valori personali, il ripiegamento su di sé nel quale ci si può chiudere (ben rappresenta l’attitudine a ruminare o il mutismo del segno). Ma rappresenta anche un potenziale, un’energia in potenza. Una coppa sormonta il cerchio: la coppa attende e riceve. Il glifo quindi ci parla del toro che attende uno stimolo che nella vita lo spinga a muoversi, ma quando viene visualizzato l'obiettivo lo si cerca di raggiungere con perseveranza e determinazione.
Rappresenta la testa dell’animale sacro, poteri fecondanti e le forze procreatrici della natura. Sui sarcofaghi egizi era posto, in bassorilievo, l’ideogramma del bue.




Gemelli: è rappresentato da due tratti verticali legati da due tratti orizzontali. I due tratti verticali ci indicano la capacità di affermazione in due tipi d’azione o in due affermazioni parallele. I tratti orizzontali che li unificano collegano la dinamica passato presente ai valori personali e a quelli degli altri. La nozione è quindi legata anche un concetto di tempo, nozione cara ai gemelli .
Un glifo così composto ovvero da due aste che si uniscono, è il simbolo dei fratelli mitologici Castore e Polluce (quest’ultimo immortale) ed il potere dell’unità d’azione. Indica la conoscenza, la curiosità, lo scambio di informazioni.





Cancro: Il segno del Cancro è tutto in curve che sono rivolte verso l’interno. Il grafismo è scisso in due. Il movimento indica sia un ritorno su se stesso sia il passaggio da uno stato d’animo all’altro. Raffigura l’ideogramma della dea Iside rispecchiantesi in se stessa. Rappresenta l’essenza fecondante delle forze vitali, la sensibilità. l'intuizione, l'emotività.





Leone: Il glifo parte da un cerchio che ci parla dell’importanza dell’ego, seguita da un pennacchio di forma ampia e soprelevata. In grafologia la sopraelevazione riflette una forma di esaltazione, di orgoglio e di fierezza, qualità proprie del Leone. L’ampiezza del gesto che si eleva verso il cielo (sfera dello spirito) poi s’infossa nella materia. Questo glifo ci indica quindi anche l’elevazione dello spirito e la ricerca della sensualità, rappresenta la forza e la grinta tipiche del re della giungla e delle foreste.





Vergine: Il segno della Vergine inizia con una forma ad arcate che indica il segreto e il ripiegamento su di sé. Vuol significare la dea Cerere coronata di spighe che esprime il raccolto proprio della stagione che cura con dedizione, precisione, attenta ad ogni piccolo dettaglio.
Indica la capacità di analisi, la precisione, l'ordine, lo spirito critico, la ricerca della perfezione.




Bilancia: Il glifo è rappresentato per un tratto orizzontale sormontato da due tratti legati per una forma curva. Il tratto orizzontale simbolizza una forma di passività, di immobilismo che presentano appunto certi nativi del segno. Il tratto superiore valorizza per sua simmetria gli elementi posti a sinistra e a destra: il passato, l’avvenire, la relazione dell’IO con gli altri. I due tratti sono uguali e legati da un curva aperta verso il basso (sfera simbolica della materia). Ciò indica equità.
Il nativo del segno cerca la raffinatezza, il giusto mezzo, la giustizia, l'armonia, l'eleganza, l’equilibrio sul piano spirituale, intellettuale, fisico.



Scorpione: Il glifo dello Scorpione inizia per lo stesso movimento di interiorizzazione della Vergine: una forma ad arcate, che riflette la mentalità segreta. Tale forma è seguita da una freccia che indica la proiezione, l’esteriorizzazione e l’energia. Indica quindi una mescolanza d’interiorizzazione e di ambizione. E' anche il simbolo della trasformazione che crea la vita dalla morte. I Faraoni portavano l’Uracus o Serpente sopra la testa come emblema che ricordava la loro nascita divina. Simbolo del Guardiano delle Esperidi e nel Giardino dell’Eden dei frutti del bene e del male. Rappresenta la rinascita e l'evoluzione. 




Sagittario: è rappresentato da una freccia che si dirige verso l’alto e a destra. L’alto è lo spazio simbolico dello spirito e del divino. La destra rappresenta lo slancio verso gli altri, verso l’avvenire. Il tratto verticale scinde la freccia in due parti, annunciando una dualità tra il basso (la materia) e l’alto (lo spirito). La croce indica anche il potenziale di creatività inerente al segno, legato alla sublimazione di una certa dualità .
La freccia. Il centauro Chirone precettore di Achille e amico di Ercole aveva questo simbolo. Il cavallo, parte inferiore del Sagittario, ha due code, una delle quali con il pungiglione dello Scorpione che vuole indicare i due Segni confinanti. Rappresenta la doppia natura dell’uomo.
Indica l'essere proiettato sempre in avanti, verso il nuovo, verso le scoperte e le avventure.





Capricorno: è rappresentato per delle forme angolari (simbolo di durezza e di attività) seguiti da una specie di ansa – piccolo occhiello - che continua all’interno di un movimento finale di chiusura. La “e” è legata in grafologia all’emotività e agli istinti che risultano qui compromessi, trattenuti, censurati; inoltre lo stesso tratto finale è equiparabile al cosiddetto riccio del nascondimento. Un altro glifo ( ) piuttosto diffuso vede una curva aperta a destra che possiede due piccole asole all’inizio e alla fine; tale glifo ci riporta all’ambizione del soggetto, e alla sua potenziale abnegazione, ma anche al ritorno se stesso e agli interessi verso il mondo materiale (il glifo termina infatti con una linea che scende al di sotto del rigo). Simbolo dell’animale mitologico metà capra e metà pesce, l’ideogramma evoca le corna della capra, il corpo del delfino terminante in coda di sirena.
Rappresenta la ricerca della stabilità, il senso del dovere verso il lavoro e il mondo circostante.



Acquario: È rappresentato da due linee che ondulano. Il disegno non ha stabilità, ma assomigli piuttosto a un elemento in movimento e si ricollegano all’imprevedibilità del segno nel quale la dinamica creatrice gli fa rimettere in questione le basi stabilite.
Geroglifico dell’acqua che scorre. Nell’universo tutto è movimento e ritmo (i nativi del Segno sono sempre alla ricerca di nuove mete). Rappresenta le strade parallele, la dipanatura del Tao, lo Yin e lo Yang, i fili elettrici, le scale, i canali, e tutte le onde elettromagnetiche.
Indica l'apertura, l'entusiasmo, l'anticonformismo.





Pesci: nel glifo dei Pesci, due disegni simmetrici sono rivolti l’uno contro l’altro e sono legati da un movimento orizzontale. Essi si dirigono in due direzioni opposte. Il movimento si situa su un asse verticale, ma anche all’interno del polo spirito materia. Questo glifo rappresenta l’immagine del nativo che è tormentato all’interno da dei valori contradditori.
Rappresentato anche con due pesci eretti sulla coda, con le teste divergenti ed i corpi uniti quasi a spalleggiarsi.
Indica l'estro, l'originalità, la creatività.








Scopri cosa si nasconde dietro un semplice simbolo e... shake your mind!



Fonti di testo:
- www.astrologiarchetipica.it

Fonti immagini:
1) www.ilgiardinodegliilluminati.it
2) www.astrologiarchetipica.it
3) www.dreamstime.com