Immagine Header

La terna primaria

di Giada Putiri per redazione Post Spritzum


Che cos'è la terna primaria?
La terna natale o terna primaria rappresenta la prima chiave di lettura per l'interpretazione del tema nostro tema natale.
Essa è composta da tre elementi base: il Sole, la Luna e l'Ascendente. Ognuno di essi rappresenta, all'interno dello zodiaco, aspetti della nostra personalità. E' necessario precisare che quando affermiamo di essere, ad esempio, del segno zodiacale del Leone, ci stiamo riferendo alla posizione del Sole al momento della nostra nascita nello zodiaco. Nello stesso modo dovremmo andare ad identificare la posizione della Luna, sempre al momento della nostra nascita ed infine desumere l'Ascendente.


Che cosa serve per determinare la terna primaria?
Per determinare la posizione dei pianeti al momento della nostra nascita, come abbiamo detto nel precedente articolo, avremmo bisogno di sapere: data, ora e luogo di nascita. Alcuni programmi calcolano direttamente l'ora legale, in altri casi è necessario specificarlo altrimenti il nostro grafico natale risulterà non preciso.


Il Sole

Il Sole rappresenta la nostra parte maschile, l'individualità, l'azione, la volontà, la forza, indica la parte virile di ognuno di noi, quella solare e diurna, la figura del padre e per una donna anche quella del marito, rappresenta il modo di affrontare il mondo, la realtà, come esterniamo la nostra creatività e la nostra aggressività. La posizione del Sole nel nostro tema natale determina il segno zodiacale di appartenenza e conferisce alla persona le caratteristiche proprie di quel segno, indicando le caratteristiche generali del carattere. Questo significa che in un'interpretazione globale di un tema natale, al di là dei vari significati che si possono dare agli altri pianeti, esso sarà comunque il cardine da cui partire ed aiuterà nel completamento del quadro astrologico. Il Sole cambia la sua posizione ogni mese, nell'arco di un anno sarà di passaggio su tutti i segni zodiacali.

La Luna

La Luna rappresenta la nostra parte femminile, l'emozione, i sentimenti, il mistero, le paure. Indica l'inconscio, i lati più nascosti dell'individuo, la sensibilità, la fantasia, le abitudini, le reazioni, gli istinti, i sogni, l'infanzia, la memoria. In altre parole, la Luna indica il comportamento emotivo e spontaneo delle persone. È la notte con i suoi sogni ed è complementare al Sole, pianeta maschile, diurno e attivo che completa con la sua femminilità, passività. Essa infatti, non agisce ma si adatta e risponde, è sensibile verso ciò che la circonda e tende a fondersi con la realtà invece di resistergli e modellarla. La Luna cambia posizione ogni due giorni e mezzo, nell'arco di un mese sarà di passaggio su tutti i segni zodiacali.


L'Ascendente

L'Ascendente è il punto di partenza su cui si basa la suddivisione dei vari aspetti del tema natale. Rappresenta "la maschera sociale", l'aspetto dell'individuo, il modo in cui le altre persone ci vedono e il modo con cui noi ci relazioniamo con il mondo. In altre parole, l'Ascendente è quello che noi chiamiamo la "prima impressione", l'idea che noi diamo di noi stessi a chi ci guarda in modo superficiale o ci incontra per la prima volta. Assieme al Sole (l'ego) e alla Luna (il nostro essere più profondo, il subconscio), l'Ascendente in astrologia è uno degli elementi più importanti nell'interpretazione di una carta natale e parte costitutiva fondamentale della personalità di un individuo. In particolare, l'importanza dell'ascendente è il modo in cui esso può esaltare, confondere o nascondere le caratteristiche del sole di nascita, cambia a seconda della compatibilità o meno dell'elemento (fuoco, terra, aria, acqua) o qualità (cardinale, fisso, mobile) del segno zodiacale con quello dell'ascendente. L'Ascendente cambia la sua posizione ogni due ore, nell'arco di un giorno sarà di passaggio su tutti i segni zodiacali.

Per comprendere ancor meglio il concetto potremmo paragonare il Sole allo Yang e la Luna allo Yin. Il concetto di yin e yang ha origine dall'antica filosofia cinese, molto probabilmente dall'osservazione del giorno che si tramuta in notte e della notte che si tramuta in giorno o dalle osservazioni e riflessioni che venivano fatte nei confronti del fuoco, notandone il colore, il calore, la luce e la propensione della fiamma di svilupparsi verso l'alto. Da qui tutta la classificazione in "yin" e "yang" anche di ogni fenomeno naturale (es. il fuoco è caldo, emette luce, sale verso il cielo quindi yang). Questa è una concezione presente nelle due religioni propriamente cinesi quali il Taoismo e il Confucianesimo.

Il Sole, paragonabile secondo le teorie cinesi allo Yang, rappresenta la luce, il chiaro, il giorno, la parte attiva, il caldo, il lato positivo, il cielo, il fuoco, il sud, l'est.
La Luna, paragonabile invece allo Yin, rappresenta l'oscurità, la notte, la parte passiva, il freddo, il lato negativo, la terra, l'acqua, il nord e l'ovest.
L'unione dello Yin e dello Yang nelle teorie cinesi è rappresentato dal simbolo Taijitu (T'ai Chi T'u).



Il Taijitu (T'ai Chi T'u), rappresentazione di Yin e yang


Shake your mind!

Fonti di testo:
–   www.myamo.it
–   Ciro Discepoli (a cura di), Guida all'astrologia, Armenia, Milano 1982

Fonti immagini:
1. www.fanpage.it
2. www.eridanoschool.it
3. www.ilgiardinodegliilluminati.it
4. www.astrologiarchetipica.it
5. www.wikipedia.org