Immagine Header

Recensione: I Guardiani della Galassia Vol. 2

E' nelle sale italiane da appena una settimana ed è già al primo posto nelle classifica italiana come film più apprezzato con più di 3 milioni e mezzo di incassi totali (1). Stiamo parlando dell'ultimo film della Marvel Universe, i Guardiani della Galassia Vol. 2.


Per gli amanti del genere sicuramente sapete di che cosa sto parlando, per gli altri (o per chi ancora non ha avuto modo di vedere neanche il primo) farò un brevissimo riassunto dei personaggi principali e del contesto in cui ci troviamo.
I Guardiani della Galassia parla di 5 personaggi con storie e vite diverse che si trovano insieme quasi per caso a salvare la Galassia. Ambientato nello Spazio, appunto, troviamo Peter Quill, detto anche Star Lord, un giovane umano metà alieno sulla trentina che per vivere "raccoglie" oggetti per rivenderli; Gamora spietata assassina che cerca di redimersi da una vita fatta di crimini; Drax il Distruttore, un carcerato che vuole vendicarsi della morte di sua moglie e sua figlia; Rocket Raccoon, un procione geneticamente modificato abilissimo con le armi e con le fughe impossibili che con il suo fidato amico albero umanoide di nome Groot fanno, sostanzialmente, i cacciatori di taglie.
Tutti loro sono antieroi, perchè si parla di ladri e assassini, ma il pubblico ne rimane subito conquistato: un gruppo diverso dai soliti supereroi Marvel (al pari di Deadpool), che si ritrova a far del bene, spinti dal grande cuore che ognuno di loro possiede. Quindi passano dall'essere la feccia dell'universo agli eroi che salvano tutti i popoli della Galassia, il tutto condito con una buona dose di divertimento e dalla colonna sonora che riporta indietro agli anni '80 (grazie al mangianastri di Peter Quill!).

Arriviamo al secondo capitolo della saga. Tante erano le aspettative e bisogna dire che non sono rimaste deluse! Il contesto spensierato delle scene, anche nei momenti peggiori, è rimasto, grazie ovviamente sempre alla cassetta, questa volta Volume 2, di Peter che continua a riportarci con la testa al pop anni '80. Il divertimento, se possibile, è raddoppiato rispetto al precedente film: si ride sempre, a crepapelle aggiungerei! Vediamo un Drax che ci ricorda molto Sheldon Cooper e in alcune occasioni anche Rocket si comporta allo stesso modo. Poi c'è Baby Groot del quale tutti si innamorano a prima vista per i suoi occhi dolci e la sua innocenza.
La trama di per sè è da manuale: c'è un potente cattivo, in questo caso Ego, che vuole annientare l'intera galassia e il gruppetto di 5 personaggi (con l'aiuto di 4 nuovi e non) deve salvarla di nuovo. I 4 nuovi aiutati sono Yondu, già visto nella scorsa puntata, che, insieme a Kraglin, suo sottoposto, prelevò Peter quando era piccolo dalla Terra; Nebula, anche lei già vista nel primo film, che vuole uccidere sua sorella Gamora; infine Mantis, un'aliena con poteri empatici. 
Probabilmente la trama non è la parte più interessante della storia, bensì l'approfondimento di ogni personaggio

Si toccano argomenti complessi, già visti in tanti film, ma probabilmente mai nell'universo Marvel ed è proprio questo fattore che rende l'intera saga diversa da tutte le altre dello stesso genere. In primo luogo si parla di famiglia, padri che abbandonano figli, vecchie questioni non risolte, antichi rancori, parole mai dette. Si passa poi all'amicizia, quella fedele, quella che ti tocca l'anima e che ti riempie il cuore. Abbiamo anche una buona dose di fragilità personali che vengono a galla, paure, segreti che si celano dietro atteggiamenti da sbruffone o da duro e sentimentalismo. 
Il tutto viene affrontato quasi in punta di piedi, come se a degli eroi della Galassia non fosse permesso farsi vedere "deboli" o "umani".

Quindi tra risate, citazioni a serie tv e giochi sempre degli anni '80, battaglie e scontri, si mescolano i veri caratteri dei personaggi e si conclude il tutto con tanta commozione. 


Shake Your Mind! 

(1) fonte comingsoon.it

Fonti immagini:
1) smartworld.com
2) comingsoon.it
3) popsugar.com