Troppa grazia? Alza la testa!



Lucia
è una persona da cui nessuno si aspetta niente, ed è per questo che il suo “incontro” risulterà ancora più straordinario. Curioso, come proprio ad un personaggio “terra terra” tocchi un incontro celeste, certamente surreale ma anche in grado di farle comprendere la sua condizione. Un incontro, insomma, che le fa alzare la testa e che in fondo cambia non solo lei, ma anche e soprattutto le persone attorno. Di Madonne così poco solenni, probabilmente, non se n’è mai viste: ma Lucia ha bisogno di una scossa, di una bomba per l’appunto, che le rivolti l’esistenza.


Quella che sembra una “sfiga”, per la protagonista, diventa un’occasione. L’occasione di riprendere in mano la propria vita, superando le incomprensioni. Non è un caso che la soluzione finale giunga proprio da due personaggi altri che scelgono di crederle: credere non tanto alle sue visioni quanto a lei come persona. Del resto, un vero incontro porta apertura, apertura verso chi ci sta di fronte, che mai abbiamo capito e che magari non capiremo mai, ma occorre tentare. Apertura verso qualcosa di più autentico e meno artificiale, come quel terreno al centro della trama che rischia di venire soffocato da una speculazione edilizia.


Quella di Zanasi, l’avrete capito, è una pellicola che non vuole essere convenzionale. Ci prende in giro e si prende in giro, dimostrando ancora una volta come la risata non debba per forza escludere una certa riflessione. Insegna ad alzare la testa, se non verso il cielo almeno verso l’orizzonte.

Shake Your Mind!








FONTE IMMAGINI: cinemateatro.donboscorivoli.it