Immagine Header

I pensieri dei filosofi a Capodanno e i buoni propositi di inizio anno

Cosa elucubra un filosofo la notte di Capodanno, mentre tutti sono impegnati a scambiarsi auguri e buoni propositi?

Arriva sempre quel momento, ogni Capodanno. Il momento in cui si riflette e tutti sono pronti ad esclamare: «Certo che quest’anno è proprio volato. Come passa veloce il tempo!». 

Per il panettiere è passato con la stessa velocità della lievitazione di una pagnotta, per l’estetista giusto l’urlo di una cliente che le ha chiesto la ceretta all'inguine, per l’impiegato di banca il tempo necessario di premere per l’ennesima volta il tasto on/off della calcolatrice.

E per il filosofo? Il filosofo pensa e basta: per lui con che velocità è passato l'anno appena finito? Il tempo è passato come…? Con la stessa velocità di…?

Il filosofo proprio non se la sente di dire la sua come fanno tutti gli altri o almeno non necessariamente a capodanno, in una data o in un momento prestabilito. Prima vuole rifletterci approfonditamente e poi si sà... l'ispirazione quando arriva arriva e solo in quel momento il filosofo troverà le giuste parole per descrivere un altro anno che è terminato, un altro nuovo proposito non ancora concretizzato.


Forse il tempo passa con la stessa velocità con cui la coscienza diventa autocoscienza nel pensiero di Hegel: giusto il tempo di uno scambio di sguardi tra Servo e Padrone. Sarà un’idea, un’astrazione, un sinolo? Interiore o esteriore? Indotto, dedotto oppure intuito? Il tempo, a sua volta, “ha tempo”? Quando comincia e quando finisce? E se non fosse possibile esprimere un “quando”, perché il tempo è solo un’illusione? Eppure io “quando” lo dico, ma magari sto sognando… Allora vedi che Cartesio aveva ragione, come ho pensato la prima volta che ho letto il discorso sul metodo. Oppure, al contrario, ci sono più tempi: il tempo della scienza e quello della coscienza, come diceva Bergson. Ma questo di certo non sintetizza bene come il tempo scorra per il filosofo! Aspetta: tutto scorre. E allora? Io scorro? E scorro come il tempo o più lentamente? Il linguaggio blocca il tempo o lo culla nel suo defluire?

Il tempo non ha nessuna divisione visibile che ne segni il passaggio, non una tempesta con tuoni, né squilli di tromba che annuncino l’inizio di un nuovo mese o un nuovo anno. Persino quando inizia un nuovo secolo siamo solo noi mortali che suoniamo le campane e spariamo in aria con le pistole. Nessuno ha mai considerato il primo gennaio con indifferenza. È ciò da cui ognuno data il proprio tempo, e su cui conta ciò che rimane. 

Ed ecco allora che l'unico pensiero o meglio augurio che il filosofo riesce ad esternare è il seguente: "Non ti auguro un dono qualsiasi, ti auguro soltanto quello che i più ricchi non hanno. Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere; se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa. Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare, non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri. Ti auguro tempo, non per affrettarti a correre, ma tempo per essere contento. Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo, ti auguro tempo perché te ne resti: tempo per stupirti e tempo per fidarti e non soltanto per guadarlo sull'orologio. Ti auguro tempo per guardare le stelle e tempo per crescere, per maturare. Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare. Non ha più senso rimandare. Ti auguro tempo per trovare te stesso, per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono. Ti auguro tempo anche per perdonare. Ti auguro di avere tempo, tempo per la vita." Quella vita che è un qualcosa di così bello e c'e nè solo una. Non la vita che già si conosce ma quella che non si conosce. Non la vita passata ma quella futura. Con l'anno nuovo si apre un nuovo anno della nostra vita, tutto da vivere e da scoprire."




Fonti di testo:
- Beatrice Cullina (a cura di), Filosofia, Hachette editore, Milano 2015
- http://restaurars.altervista.org/ti-auguro-tempo, Poesia di Elli Michler
- https://www.pensieriparole.it - Poesia di Elli Michler
- http://inchiostroveritas.unipv.it - Stereotipo semiserio di un filosofo a Capodanno

Fonti immagini:
1 - https://it.wikipedia.org
2 - www.skuola.net