Immagine Header

Fumetti al supermercato

Andando in un supermercato Conad da marzo in poi, ci sarà sicuramente capitato di scorgere in un qualche punto uno scaffalino verde, zeppo di colorati volumetti: non libri, ma fumetti, e pure della Disney.
  L’iniziativa è “Scrittori di classe”, giunta alla sua terza edizione. Otto storie realizzate da altrettante classi di varie scuole in tutta Italia, per la prima volta sotto forma di fumetto: elemento non scontato, perché vuol dire che, a quanto pare, si inizi a considerare la vignetta degna tanto quanto il testo solo scritto. E qui entrano in campo paperi e topi, già noti per iniziative educative di vario genere, e questa volta si occupano di alimentazione. Mangiare sano ma con gusto è infatti il tema principale dei racconti e ogni volume parlerà di uno specifico pasto o di un certo aspetto del mangiare: e così avremo Paperino per la colazione, l’eroe mascherato Paperinik per lo spuntino di metà mattina, Zio Paperone per il pranzo, Topolino per la merenda, Minni per la cena, mentre l’archeologo Indiana Pipps ci parlerà della piramide alimentare, Nonna Papera degli ingredienti per una festa e Pippo del carburante dello sportivo. Ogni argomento è trattato attraverso una storia a fumetti ideata con il contributo dei ragazzi delle scuole elementari e medie e disegnata da autori italiani già famosi; a questa, si aggiungono poi altre storie, giochi e rubriche con notizie e curiosità sul cibo.

 

Che i personaggi Disney facciano facile successo non è una novità, ma che il fumetto venga utilizzato come mezzo per passare messaggi importanti non è così scontato. L’idea che una vignetta possa essere qualcosa di più di un semplice passatempo per bambini non è ancora così diffusa come avrebbe ragione d’essere, mentre iniziative che permettano ai giovani di creare una storia a fumetti -con l’aiuto di professionisti, perché la realizzazione di prodotti di questo genere è piuttosto complessa- possono essere utili per far capire la ricchezza d’espressione che un apparentemente banale fumetto possiede.
  Sono volumetti per ragazzini, ma si fanno tranquillamente leggere anche da menti più adulte: l’iniziativa scadrà il 30 maggio e fino a quella data sarà possibile, ogni 15 euro di spesa presso un punto vendita Conad, ritirare alle casse un bollino. Ogni otto bollini ecco in omaggio uno dei libri. Cosa aspettiamo?
Shake Your Mind!


FONTE IMMAGINI:

1) tecnicadellascuola.it
2)scontomaggio.it