Immagine Header

Istruzioni per trasformare un alano parlante in un supereroe

Di Loris Ferrero per redazione Post Spritzum

C’era una volta re Mida che trasformava in oro tutto ciò che toccava, c’è ora la DC Comics - casa fumettistica che assieme alla Marvel ci ha catapultati nel mondo dei supereroi - che riprende vecchi e popolari cartoni animati e ne fa storie spettacolari e di grande impatto.

È il caso di “Scooby Apocalypse”, creato in questo 2016, che propone in un’ottica diversa le avventure del goloso e fifone alano parlante Scooby Doo, del suo altrettanto goloso e fifone padrone Shaggy e del resto della “Misteri e Affini”, squadra che comprende il carismatico Fred, la bella Daphne e la geniale Velma.

Nella serie animata originale, nata negli anni ’70 dalla creatività della coppia Hannah-Barbera, giravano per il mondo risolvendo misteri e smascherando lestofanti di vario genere travestiti da creature dell’orrore e fantasmi. In questo fumetto invece i mostri sono reali, risultato di mutazioni causate da un virus, e l’atmosfera è tutt’altro che spensierata.

È un futuro apocalittico, il titolo lo fa capire senza tanti giri di parole. Siamo negli studi che hanno dato alla luce eroi del calibro di Superman e Batman, del resto: il simpatico cagnolone viene equipaggiato con straordinarie tecnologie, il suo inseparabile compagno è diventato un perfetto hipster con tanto di barba e baffoni come la moda insegna, in generale c’è un realismo quasi cinico nelle descrizioni delle personalità a cui i nostalgici fan della serie televisiva non sono abituati. 
Non è cambiata però la scoppiettante vivacità con cui il gruppo risolve i casi: non eccellono sicuramente in professionalità, si cacciano anzi in pasticci incredibili ma riescono ad uscirne grazie a trovate ingegnose. Non si capisce come una tale accozzaglia di sprovveduti riesca ad uscire vincente da ogni situazione ed è proprio questo l’elemento più importante: ci si chiede come riusciranno ad illuminare anche una cupa Apocalisse.

Dopo una quarantina di anni era giusto che si cambiassero un po’ le carte in tavola, provando ad attualizzare un prodotto che forse iniziava ad odorare un po’ di polvere. Merito della DC Comics è quello di aver intuito le ancora enormi potenzialità di questi cinque giovani investigatori, permettendo alle nuove generazioni di conoscerli e alle vecchie di riscoprirli sotto una nuova luce.  



Shake Your Mind!

Fonti immagini:
1) scoobydoorules.tumblr.com
2) rarecomicbooks.fashionabl
3) scoobyaddicts.com