Immagine Header

Ode al papero mascherato

Di Loris Ferrero per redazione Post Spritzum

Era il lontano 1996 quando Ezio Sisto e Paolo Cavaglione si accorsero che un certo papero mascherato dell’universo Disney non avesse nulla da invidiare ai supereroi americani. Decisero dunque di dare vita al “Progetto PK”, prelevando il caro vecchio Paperinik dalla sua tranquilla routine di giustiziere misterioso e gettandolo in una Paperopoli caotica e ipertecnologica per fronteggiare viaggi nel tempo, alieni e cyborg, peraltro con quelle sole due lettere come nuovo nome: sono passati una ventina di anni, tre serie, varie ristampe e una nuova avventura tuttora presente di tanto in tanto sulle pagine di “Topolino”, eppure PK continua ad affascinare.



Presenta uno scenario molto diverso da quelli tipici della leggerezza disneyana ed è il classico esempio di come i personaggi di questi fumetti abbiano ottime potenzialità anche per storie più adulte, benché fantascientifiche. Non manca comunque spazio per il divertimento, tanto tra le vignette quanto nella celeberrima rubrica “PKmail”, nella quale gli autori rispondevano ai lettori con vera e propria irriverenza, creando quasi una “community” virtuale in tempi in cui i vari social network ancora non esistevano. PK omaggia poi i fumetti targati Marvel e DC con formati e inquadrature, ma è un prodotto originale e unico nel suo genere: del resto sotto maschera e costume si nasconde Paperino.

Paolino Paperino piace perché a differenza del suo collega Topolino non è fatto per le avventure, che eviterebbe tranquillamente in cambio di un bel sonnellino in amaca. La sfrontatezza del topo nel cercare continuamente l’azione è ben diversa dalla sfortuna del papero, il quale è più vittima degli eventi che reale protagonista delle vicende che vive. Nelle vesti di PK, il buon Paperino si ritrova ad avere a che fare con accadimenti più grandi di lui, spinose questioni dalle quali riesce ad uscire senza atti di puro eroismo, bensì con l’essere se stesso, sfruttando al meglio i talenti che scopre di possedere. Paperino è un po’ come tutti noi, uomini dall’improbabile successo in grado però di affrontare a testa alta la vita. Tra scudi portentosi, mezzi di trasporto avveniristici e verdi intelligenze artificiali, questo atipico supereroe ci ricorda un’importante lezione: è quando il gioco si fa duro, che i duri iniziano a giocare.

Shake Your Mind!
Fonti immagini:
1) pikappa.wikia.com
2) paperpedia.wikia.com