Parla, vignetta: Guinness Extra Cold




Ok, perché questa volta fa bella mostra di sé una vignetta promozionale di una birra? Molto semplice: perché la Guinness non è una semplice birra irlandese scura e ad alta fermentazione, ma un simbolo, l’esempio perfetto di come si dovrebbe valorizzare un prodotto. E stiamo parlando di un brand che vive da più di un secolo, costellato negli anni da pubblicità di gran successo che sono rimaste nell’immaginario collettivo. 


L’occasione per parlare di tutto ciò ce l’ha fornita questa innocente vignetta, pescata sul web. È stata realizzata assieme ad altre simili per sponsorizzare uno specifico prodotto, questa Guinness Extra Cold che dovrebbe differire dall’originale per qualcosa che riguarda la temperatura, ma poi le informazioni diventano abbastanza confuse. Ci basti analizzare l’immagine, scopriremo elementi curiosi che testimoniano un’abilità di comunicazione da cui c’è solo da imparare.


Abbiamo questa pinta in primo piano, sembra una di quelle scene da duri tipica dei fumetti americani che oggi definiremmo “vintage”. È come se verso il protagonista fosse puntato un faro, e pur non avendo alcuna espressione in volto (e neppure un volto…) non è difficile immaginarci uno di quegli sguardi tosti, tipico dei gangster di un tempo. Già solo per come riesce ad evocare sensazioni, l’autore sarebbe da baciare in fronte. Navigando in rete mi sembra di aver capito che il prodotto dovrebbe rivolgersi a consumatori giovani, e allora ecco che questo stile fresco e ammiccante trova ragione d’essere. È uno stile che in ogni caso non si prende mai troppo sul serio, perché è chiaro che se l’occasione per dimostrarsi duri consiste nel rimanere impassibili in una scena tenera di un cartone animato allora vuol dire che no, non ti stai prendendo troppo sul serio. E allora questo doppio registro comico/tosto genera una vera e propria perla. Inutile aggiungere che la didascalia in basso si può riferire tanto al nome del prodotto quanto alla descrizione dell’atteggiamento, e che quei tre puntini di sospensione iniziali fanno immaginare una voce calda e profonda come quelle che annunciano i film d’azione in tv.


Valorizzare un prodotto perché si è in grado di adeguarsi ai tempi e ai luoghi: pubblicità di questo tipo sono ben distanti dagli eleganti tucani e foche che accompagnavano lo slogan ”lovely day for a Guinness", eppure altrettanto interessanti ed efficaci. 

Shake Your Mind!





FONTE IMMAGINI: foto personali