Immagine Header

Ritratti: Deadpool

Devo confessare una cosa: non ho mai letto un fumetto di Deadpool. Devo recuperarli, ovviamente, ma no, per ora non li ho mai letti. È il recente film su questo personaggio ad avermi particolarmente colpito; ho poi scoperto che strutturalmente è molto simile agli albi a fumetti.

  L’ennesimo tizio mascherato non fa niente che tanti altri prima di lui (e dopo di lui) non abbiano già fatto. Rottura della quarta parete rivolgendosi direttamente ai lettori/spettatori? Roba già vista. Esaltazione di quello che, essenzialmente, è un antieroe spesso in cerca di vendetta? Nulla di nuovo. Del resto Wade Winston Wilson non è neppure il primo mercenario in circolazione a ficcarsi una mascherina addosso e a rimanere in bilico sul filo che divide bontà e cattiveria. Ma sicuramente è uno dei migliori. L’essere stato ad un soffio dalla morte, l’essere stato sfigurato, l’aver perso tutte le proprie sicurezze l’hanno reso sprezzante del pericolo e parecchio autoironico; poteri che lo rendono piuttosto difficile da far fuori, ovviamente, possono aiutare.

  È che Deadpool, oltre ad essere una vera e propria spina nel fianco degli altri supereroi nonché mina vagante dalla parlantina logorroica, è un gran figo. E poi è un inguaribile nerd in grado di infarcire di citazioni televisive e non solo tutti i suoi discorsi. Ah, ovviamente è matto come un cavallo, ingrediente che aggiunge un po’ di vivace imprevedibilità alle sue avventure.

  Ci troviamo di fronte ad un personaggio libero, a differenza dei suoi compari in costume. I supereroi americani nascono per infondere fiducia nel cittadino medio ed educarlo: invitano al rispetto delle leggi e nello stesso tempo, attraverso identità segrete normali, è un po’ come se dicessero che ciascuno di noi, al proprio interno, può coltivare qualcosa di super. Tutto ciò porta però il Superman di turno ad essere noioso, incatenato al “politically correct”. Non Deadpool, che nasce dopo questo periodo pedagogico: Deadpool piglia allegramente a calci le convenzioni.

  Shake Your Mind!   



FONTE IMMAGINI:

1) Nerdist.it
2) Wikipedia.it