Un pirata di gomma come educatore

La ricerca, alla fine, è un viaggio. La meta è chiara nella nostra testa, sappiamo dove vogliamo andare, ma le tappe che ci porteranno a quella meta no, sono tutte da scoprire. Partiamo da un’idea forse un po’ folle: siamo convinti che il fumetto, oltre ad essere educativo per bambini e ragazzi, sia formativo per l’adulto. Si fa presto a dire adulto. Ma l’adolescente che entra a far parte del mondo dei grandi ha ancora tanto da capire, tanto da imparare, per trovare il proprio posto. Ecco, è a questi giovani adulti che noi ci riferiamo.

 Educare e formare, nel senso che “cerco di aiutarti ad arrivare al tuo livello massimo, affinché neppure la più piccola briciola del tuo potenziale venga sprecata”. E quindi fornire strumenti che permettano di trasformarsi, di trovare la propria strada. Cosa c’entra tutto questo con il mondo delle vignette? Non ne avevamo idea, ma poi ci siamo imbattuti in One Piece.


 One Piece è un fumetto giapponese per adolescenti, un cosiddetto shonen manga. Ha conquistato nel tempo un gran numero di fan, anche in Italia, e li ha accompagnati nella crescita. Alcuni di questi fan, nel nostro paese, hanno scelto di creare su Facebook pagine dedicate all’opera: commenti ai capitoli, discussioni, scambio di opinioni, caccia alla citazione e alle culture che ispirano l’autore. Si trascorre il proprio tempo libero e, nello stesso tempo, si condivide sapere. Abbiamo scelto, zaino in spalla, di tuffarci in questo mondo. Abbiamo cercato di capire i meccanismi che ci sono dietro a dei semplici commenti. Ci siamo chiesti se possano avere una qualche utilità.

 


 Non siamo scienziati, non pensiamo di aver fatto una scoperta sensazionale. Ci piace comunque credere di aver fatto piccoli passi in avanti verso una certa idea. Il nostro è un invito ad unirsi a questo cammino che abbiamo iniziato: siamo convinti che vada sfruttata ogni possibile occasione per evolvere e maturare, per riempire ulteriormente il proprio zaino di esperienze. Quello che è stato il testo di una tesi di laurea proprio in scienze dell’educazione diventa ora una chiacchierata, di quelle semplici tra amici. Ci avventureremo in tanti mondi diversi: quello del fumetto giapponese, quello di One Piece e del suo gommoso protagonista, Monkey D. Rufy dal cappello di paglia; l’universo di Facebook e dei social network, la realtà dei giovani adulti.

Shake Your Mind!




FONTE IMMAGINI:

1) Wikipedia.it
2) Foto personale