Di lune, rose, mare greco e buona birra bavarese

Figura misteriosa quella dello scrittore, sembra provenire da chissà quale pianeta remoto. Eppure dietro alle pagine e alle parole capita di trovare una vivace venticinquenne piena di passioni e progetti: abbiamo conosciuto Federica Baglivo, autrice di Ithaka: Luna in Cielo e Rose in Terra.



Ciao Federica, raccontaci qualcosa di te.
Sono un’economista di mestiere, una scrittrice per passione. A prima vista sembro una persona normale, ma l’apparenza inganna. Sono nata in Italia, vivo in Germania, l’Europa è la mia casa. Amo la Storia, la teologia e la politica. Sono appassionata di lingue insolite, parlo tedesco da undici anni e da circa quattro mi sto cimentando con l’ebraico. Il mio sport preferito è il calcio. Adoro mangiare, ma in fondo chi non lo fa?

Come descriveresti in poche parole il tuo libro?
Ithaka è la storia di una giovane idealista che scopre per cosa si vive, quali sono le cose importanti a cui si deve dedicare la propria esistenza. Parla di guerra, distruzione e morte, ma anche di amore, speranza e poesia. Di letteratura e di politica. Di nazisti e di eroi. Parla dell’impegno per un mondo migliore, di ideali e di persone che fanno ciò che è necessario fare, affrontandone le conseguenze. Il tutto condito con lune, rose, con il mare greco e con buona birra bavarese!

Cosa possiamo imparare, secondo te, dal viaggio di Ithaka?
Il viaggio di Ithaka è innanzitutto un viaggio dentro se stessi. Certo, è anche un viaggio fisico, la protagonista viaggia per cercare il padre, o meglio il suo passato, ma alla fine trova se stessa, trova la sua missione e il suo posto nel mondo. Credo sia importante per ognuno di noi trovare ciò per cui siamo nati, ciò che ci fa battere il cuore, che ci fa sentire vivi. E quando lo abbiamo trovato, amarlo fino in fondo e non arrenderci mai, soprattutto quando ci sono in gioco i princìpi.

Quali emozioni si provano, scrivendo un libro?
La prima sensazione che mi viene in mente è di scoperta. Molte persone pensano che il lavoro di scrittura sia principalmente attivo, ma in realtà si basa per la maggior parte sull’ascolto. Si ascolta ciò che l’ispirazione ti mostra, scene, personaggi, è tutto lì, non si deve inventare nulla. Poi si cerca di trasmettere a parole quello che ci è stato mostrato, in modo che anche altre persone possano godere di questa visione ed esserne toccati .

Avresti qualche consiglio per degli aspiranti scrittori?
Seguite la vostra ispirazione, sempre. Ascoltatela, lei sa, se la lasciate fare vi stupirà, vi aprirà porte che nemmeno sapevate esistessero. Non traditela mai, non mentite, non aggiungete particolari per accattivarvi il pubblico. Le storie esistono già, si snodano da sole, non è compito vostro decidere che cosa accadrà, ma solo di descrivere ciò che vedete. Ricordatevi che il successo fa piacere a tutti e io infatti ce lo auguro, ma niente sostituisce ciò che provate quando scrivete. Non sprecate il vostro dono. 


Ithaka: Luna in Cielo e Rose in Terra è pubblicato da Dario Abate Editore ed è possibile acquistarlo online, anche tramite la pagina Facebook dell'editore (Dario Abate Editore - DAE). Se invece volete maggiori informazioni sul libro vi consigliamo le pagine Facebook Ithaka e Ithaka - Luna in Cielo e Rose in Terra

Shake Your Mind!