Build up a Capsule Wardrobe

"Build up a Capsule Wardrobe".

L’articolo di oggi sarà un po' diverso, poiché sarà formativo e non informativo come di solito faccio.
Oggi vi parlo del Capsule Wardrobe, qualcosa che ci può venire davvero in aiuto, specialmente se hai una vita frenetica e ogni mattina metterti a scegliere cosa mettere diventa un dramma.

Vedila come una piccola guida per capire come rendere la composizione degli outfit molto più veloce e per avere un guardaroba ordinato secondo la tua vita e le tue esigenze.

Il concetto di Capsule Wardrobe è diventato famoso e chiaccherato in questi ultimi tempi, ma era già presente in precedenza.
Originariamente il termine fu coniato nel 1970 dalla guru di stile britannica Suzie Faux
Fino ad a quel momento le donne da sempre avevano abiti completi e fissi ( per esempi i classici tailleur che avremo visto su tutte le nonne e zie) all’interno dell’armadio al posto di capi che invece si combinano tra loro.

A partire da quel momento, avere una capsule wardrobe era considerato nuovo, entusiasmante e soprattutto simbolo della donna moderna e lavoratrice.

In definitiva chiamiamo capsule wardrobe quella sezione di guardaroba che contiene tutti quei capi che noi chiamiamo comunemente basici e su cui conviene sempre investire più denaro poiché sono quelli che indossiamo maggiormente.
Nello specifico vediamo le caratteristiche di base:
• Consiste all’ incirca dai 20 ai 40 capi includendo scarpe e giacche (il numero è indicativo);
• Va considerato come un piccolo guardaroba a sé stante, che non mescoliamo al resto dei nostri capi.
• Scegli con cautela i capi soprattutto in funzione della stagione corrente, considera che vanno inseriti di fatto quei capi che vengono indossati maggiormente e nel nostro quotidiano.

Quanti capi deve contenere una capsule wardrobe? Dipende da tre fattori:

1. Il tuo stile: se utilizzi outfit semplici, avrai bisogno di meno capi rispetto a chi ama outfit complessi e con tante sovrapposizioni;
2. Il tipo di vita che fai, ossia: quante occasioni d’utilizzo hai nella tua vita quotidiana? Maggiori occasioni hai maggiore deve essere la possibile scelta di outfit;
3. Sei una persona che ripete spesso i suoi outfit o preferisci cambiare di frequente?

Il segreto per costruire una Capsule Wardrobe adatta a noi è proprio ponendoci queste semplici domande, scrivendo su carta tutte le nostre occasioni d’utilizzo più comuni e provando a capire che cosa ci piace davvero e cosa no in base alle nostre esigenze.
Quindi, non c’è un numero consigliato di capi, ma semplicemente un numero che rappresenta il nostro stile di vita.

Quali benefici ci può apportare avere una parte di guardaroba così dedicata?

In primis abbiamo il fatto di riuscire a vestirci più velocemente e con meno difficoltà di scelta alla mattina.



Pro numero due, il fatto di aiutarci a capire meglio cosa abbiamo nell’ armadio e come possiamo sfruttarlo, da cui deriva uno shopping più consapevole.




In conclusione conviene lavorare sul nostro guardaroba, per fare spazio, capire di cosa abbiamo davvero bisogno, ma soprattutto provare a reinventare quello che già possediamo!





Il mio consiglio è quindi quello di mettervi in gioco e provare a vedere se questo metodo fa per voi e chi lo sa magari diverrà il vostro principale alleato!
So shake your mind!

Fonti testo: 
1) Anuschka Rees, The Curated Closet;

Fonti immagini:
1) Stylishwomenoutfit.com;
2) Bloglovin.com;
3) Pinterest