Immagine Header

ESPADRILLES AND THE CITY

Articolo di Fogli Marta per redazione Post Spritzum.

ESPADRILLES AND THE CITY!

Ed eccoci qui alla fine di luglio, accaldate, magari già tornate dalle vacanze e costrette a uscire di casa non prima delle 5 di pomeriggio, per evitare di cuocere al vapore tra le strade della città.
Tra le cose che più consiglio in questi casi c'è sicuramente un vestito arioso e delle scarpe che ci permettano di rimanere fresche quanto possibile.
Ci vengono così in aiuto le espadrilles, già le scarpe di corda sono ormai un must anche in città!
Ecco una carrellata di idee, di modelli e di abbinamenti che possono farti comodo per affrontare agosto con il piede giusto !!

Cominciamo da modelli e altezze diverse, che possiamo alternare in base alle occasioni e soprattutto al nostro gusto.

Le flat, come dice il termine stesso sono quelle più basse, raso terra; possiamo trovarle nella forma classica oppure fatta a scarpa allacciata, ovviamente di tela.
Altra variante degli ultimi anni, è la suola unica e spessa che può venirci in aiuto nell'occasione del: "Non voglio mettere i tacchi perché devo camminare, ma voglio guadagnare qualche cm in più!".





Il modello con la suola più spessa, (accorgimento valido per tutte le scarpe di questo genere) ci permette di stare più sollevate dal cemento facendoci patire un pò meno il calore che arriva dal pavimento; quindi è un'ottima soluzione per il caldo.





Se avete questo tipo di esigenze, allora è il modello che fa per voi.
Inoltre gli store più forniti propongono non solo scarpe di tela, ma anche paillettes, eco-pelle, camoscio e tanto altro.

Per coloro che senza tacco non vanno neanche a buttare la spazzatura, abbiamo una scarpa rialzata ma con un tacco medio, molto sportivo e soprattutto comodo, che può essere indossato tutto il giorno con qualsiasi outfit.
Il tacco medio è sicuramente più elegante della proposta flat, e se posso dire sarà ancora più chic se ha i lacci da legare alla caviglia piuttosto che il cinturino.
Anche puì le fantasie disponibili non si risparmiano, che siano borchie, mini brillantini, pizzo bianco o anche semplici saranno sempre versatili e adatte ad ogni occasione lavorativa e non.









Le possiamo indossare con moltissimi capi che tutte abbiamo nell'armadio, l'unica eccezione è forse fatta dal vestito lungo, più avanti spiegherò il perché.





Infine abbiamo le zeppe di corda, che fanno sempre parte della famiglia delle espadrilles, ma sono decisamente più alte di quelle appena presentate.




Sono più impegnative e sicuramente per chi non ama i tacchi alti sono anche più scomode, ma avendo il tacco unico possono presentare i loro vantaggi.






Open toe (con l'apertura sulle dita davanti), chiuse o a sandalo sono perfette per un vestito lunghissimo e super vaporoso per una serata estiva.





In questo caso è una scarpa che vi regalerà parecchi centimetri, e forse anche più comodità della solita decoltè.
In conclusione perché non osare anche in città un look fresco e che volutamente ci ricorda un pò il mare, una scarpa dalle mille forme che va bene dalla mattina alla sera!
So shake your mind!

Fonti immagini:
1) Sincerlyjules.com ;
2) Bloglovin.com;
3) Tumblr.com;
4) Antrophologie.com;
5) Freepeople.com;
6) Ejstyle.com;