Ieri hippy oggi boho-chic

di Marta Fogli per redazione Post Spritzum.

Boho nasce dal nome Bohème, che nell’800 veniva attribuito a zingari, nomadi, viaggiatori o profughi dell’Europa, il cui elemento comune era uno stile di vita e un abbigliamento stravagante ed eccentrico.


L’evoluzione del Bohème fu lo stile Hippy, figlio della generazioni degli anni ‘60, promuoveva una contro cultura, rock psichedelico, la rivoluzione sessuale, l’uso di stupefacenti e tanto altro.
Manifesto di questa rivoluzione fu soprattutto il loro modo di vestire: fiori, frange, colori accesi, pizzo e pantaloni a zampa sono solo alcuni dei capi must.

Ormai manifestazioni e allucinogeni in stile “Figli dei fiori” sopravvivono solo nelle foto e nei ricordi dei nonni, ma siccome la moda è ciclica, e tutto torna solo in un’ ottica più moderna, oggi lo stile Hippy diventa Boho-chic.
Questo nuovo stile interessa soprattutto coloro che sono al tempo stesso interessati alla moda, ma anche all’ ecologia per quanto spesso le due cose coincidono. Diventa ufficiale a partire dal 2005, grazie ad alcune star, ma era già vivo in un quartiere di Londra noto per il suo carattere Bohème .

Quindi, arrivando al succo del discorso quali sono i capi che sintetizzano lo stile Boho-chic?
Maxi, mini dress o gonne lunghe, non fa differenza, a farla saranno le fantasie a fiori, il pizzo, le frange o ancora lo stile etnico; di solito questi capi sono super ampi con tante sovrapposizioni e magari con maniche e fondo svasati.


Lo stivale in stile cowboy, fa molto country girl, ricamato o a fiori sono belli tutti colorati, di pelle o neri scamosciati;  possono arrivare alla caviglia i così detti ankle boots oppure sotto al ginocchio.

Il crop top: c’è chi dice essere il capo chiave per un perfetto outfit in stile boho. E’ un top cortissimo che lascia scoperta la pancia e a volte anche la parte superiore della spalla.  
Proprio per la sua limitata coprenza deve essere abbinato ad una gonna o a un pantaloncino a vita alta.

Infine per quanto riguarda gli accessori troviamo una vasta scelta, e sicuramente per quanto riguarda i gioielli possiamo abbondare: collane lunghe, anelli di turchese e cascate di braccialetti e coroncine di fiori.
Un altro accessorio che oggi spopola sia perché permettono di decorare il corpo senza raggiungere l’eccesso, sia perché sono temporanei,  sono i tatuaggi.
All’acqua o all’henné quest’estate saranno bellissimi sulla schiena, sulle braccia o dove più ci piace; in base alla tipologia possono avere tonalità dorate o argentate che con la pelle abbronzata daranno un tocco di luminosità.

Vi starete chiedendo dove potrete sfoggiare un look del genere. Sicuramente i concerti all’aperto, feste in spiaggia ed eventi sotto le stelle  sono una buona occasione.
L’evento per eccellenza, in quanto patria dello stile Boho-chic è il Coachella Music Festival, dove si ascolta musica dal vivo circondati da gonne lunghe, frange e stivaletti stile cowboy.
Parteciparvi non è da tutti, ma ispirarsi ai look dei più fortunati non costa nulla.
So ... shake Your mind!