Immagine Header

L'outfit delle innamorate

"L' Outfit delle innamorate".

Come consuetudine il 14 febbraio si festeggia la festa più sdolcinata dell'anno, l'onomastico dell'amore; e tu come lo passerai ?
Una cena romantica, un film, un pigiama party con le amiche o con il tuo animale domestico.
Qualunque sia il tuo programma lo sai da dove e da cosa proviene questa ricorrenza?
Facciamo un passo indietro e vediamo chi era questo San Valentino, che ogni anno deve tediare i nostri sonni, facendoci penare per essere Valentine senza Valentino.
L'origine della festa degli innamorati è il tentativo della Chiesa cattolica di porre termine ad un popolare rito pagano per la fertilità chiamato Lupercus, in onore del Dio.
I nomi delle donne e degli uomini che adoravano questo Dio venivano messi in un'urna ed un bambino estraeva i nomi, creando coppie che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità affinché il rito della fertilità ed il Dio fossero onorati.
Gli antichi Padri della Chiesa, considerando immorale questa vecchia pratica, cercarono un Santo "degli innamorati", San Valentino, per sostituire il libertino Lupercus.

Venne così trovato un candidato possibile in San Valentino, un vescovo che era stato martirizzato circa duecento anni prima.
La leggenda.
Un giorno San Valentino sentendo due fidanzati bisticciare al di là della siepe del suo giardino andò loro incontro porgendo una bellissima rosa rossa

Donandola ai due giovani raccomandò loro di stringere insieme il gambo con cautela per non pungersi.

Questo semplice gesto ebbe il magico potere di riconciliare i due innamorati che vollero che fosse proprio Valentino a benedire il loro felicissimo matrimonio.



Da questa dolce romantica leggenda, deriva l'idea di San Valentino come massimo protettore dell'amore romantico.



Ma adesso arriviamo a qualcosa di più pratico: cosa mettere ?

Ovviamente dipende da cosa avete in programma, tratterò l'occasione più ovvia e forse più comune: una cena romantica con un possibile Valentino.
Non pensate ad un vestito di rose rosse, o cose troppo esagerate, è giusto che l'outfit rispecchi voi stesse.
Vediamo un'opzione più elegante e una come sempre più sportiva.

Se non siete fan di vestiti, gonne o capi troppo eleganti, l'outfit giusto è uno spezzato pantalone e maglia.


Visto il tipo di ricorrenza, scegliete qualcosa di femminile, come una maglia off-shoulders, anche per dare un pizzico di maliziosità in più all'outfit.


Per quanto riguarda il pantalone, io amo i flares jeans, a zampa, trovo che slancino e siamo più particolari di un classico jenas skinny.


Infne per le scarpe, il tacco non è ovviamente d'obbligo, ma ritengo che per una cena romantica, anche se andate al fast food, uno stivaletto con qualche cm stia bene a tutte.

Se invece, non amate le maglie off-shoulders, puntate su una camicetta, direi magari scollata a V, così da poter esaltare il decoltè e aggiungere accessori .


Se la blusa, fosse particolarmente scollata o trasparente indossate come intimo una bralette morbida e avvolgente, di pizzo che renda il tutto più romantico.



Sempre parlando di accessori, visto l'outfit, non troppo eccentrico, scegliete una borsa particolare, se avete qualcosa di rosso ben venga.



Per la versione più femminile del vostro San Valentino, optate invece, per una gonna di pizzo o se non amate gli spezzati un bel vestito .

Quello che invece indosserei io, sarebbe qualcosa sempre molto femminile, ma più casual.



In questa mia versione ritrovo un San Valentino, romantico, ma allo stesso tempo leggero.


 Un outfit molto semplice e allo stesso tempo anche molto pratico.
Se come nella foto, disponete di un maglione bello ampio e morbido, con una scollatura importante, il discorso è lo stesso fatto in precedenza: accessori.

Sotto potete mettere una sottovoste bordata in pizzo, oppure una gonna a tubino sempre in pizzo, rende il look molto femminile.


Arricchitelo con una collana voluminosa, lunga o corta, se siete amanti anche i choker sono perfetti.

In alternativa degli orecchini grossi e pendenti faranno al caso vostro, il classico modello a "chandelier".

Spendiamo due parole anche su trucco e parrucco.
Non andate ad un matrimonio, quindi consiglio un trucco sicuramente luminoso e molto naturale, magari un ombretto bronzo o dorato.
Puntate magari sui capelli, avrete sicuramente una piastra per creare delle onde morbide e poter lasciare i capelli sciolti in un'onda soffice.

In conclusione, se lo avete, godetevi il vostro Valentino fortunato o altrimenti una pizza con un'amica non vi lascerà meno soddisfatte!
So shake your mind!

Fonte storia San Valentino:
La Stampa.com;

Fonte immagini:
1) Mimosorum.com;
2) Pinterest.com;
3) Pinterest.com;
4) Sugarclothes.com;
5) Fashionoverreason.com;