Immagine Header

USCIRE IN SOTTOVESTE? OGGI è IL NUOVO TREND

di Marta Fogli per Redazione Post Spritzum

Esiste un capo che ritengo essere il più femminile in assoluto, infatti lo portano e l’hanno sempre portato tutte le donne.
È la sottoveste, vediamo la differenza tra com’era portato ieri e oggi.   
Morbida ed elegante di seta o in cotone, scivola sul corpo permettendo ad un abito o ad una gonna di aderire alla perfezione, di non salire mentre ci muoviamo e di calzarci a pennello. Provare per credere !


Le nostre nonne non ne avrebbero mai fatto a meno, era un capo che tutte indossavano, ma che nessuno doveva notare, proprio perché era un considerato un capo intimo.
Per chi non ne avesse mai vista una, possiamo dire che è paragonabile ad un abito molto sottile, con spalline fini o a bretella più larga; può essere liscia semplice oppure decorata in pizzo o con trasparenze.


Oggi il suo uso però, è totalmente rinnovato, forse anche stravolto, se prima era il segreto prezioso che si celava sotto le vesti di tutte, oggi è portato con tutto orgoglio sotto la luce del sole, indossato come un abito qualsiasi.
Uscire in sottoveste a quanto pare non sembra essere più di cattivo gusto.



Ma attenzione, va comunque portata con qualche accorgimento altrimenti l’effetto “camicia da notte”sarà dietro l’angolo. Partiamo distinguendo i modelli e le occasioni.
In questo caso è un semplice abitino estivo che in alternativa al tacco può essere portato con un saldalo basso, per renderlo ancora più informale è perfetto un giubbottino di jeans.





Se non vogliamo avere le spalle nude possiamo mettere sotto una t-shirt basica, bianca sarà più facile da abbinare, quindi è quella che più consiglio. 
Potendolo considerare e portare come un comune abito, direi che le occasioni informali sono più che adatte, di giorno per una passeggiata; ma anche di sera meglio se arricchita con qualche bijoux.
Entrambe sono due varianti per l'estate, ma c’è chi la porta anche nella stagione più fredda sotto ad un cardigan pesante e lungo, una stringata maschile ai piedi o uno stivaletto che arriva alla caviglia non oltre.

Per un’ occasione più formale e meno sportiva, possiamo sceglierla più lunga e può essere arricchita da dettagli particolari.


Indossarla con sandali con il tacco o decolté è sicuramente necessario, l’importante è fare attenzione a non cadere nel volgare, che con un capo del genere è molto frequente.
Quindi la scollatura non deve essere esagerata, ma incorniciare giusto le spalle e il contorno dell’outfit deve essere dosato al minimo per non appesantire un vestito già importante di suo. 
Visto che è già molto elegante, è meglio abbinarla ad una piccola poschette oppure ad una tracolla sempre piccola e soprattutto semplicissima, ricordiamo che nulla deve rubare la scena all'abito. 
Essendo un capo piuttosto impegnativo da portare, in quanto evidenzia le curve e nel caso anche le imperfezioni, se non ci si sente a proprio agio è meglio indossarlo nel suo utilizzo tradizionale, renderà lo stesso l’outfit molto più sofisticato e femminile. 
So Shake your mind !

Fonti immagini:
1) Vogue.com
2) Lolobu.com
3) Popsugar.com
4) Glamradar.com
5) Glamradar.com
6) Vogue.com