Green job, il lavoro del futuro

Il lavoro del futuro è quello in cui le competenze green si intrecciano con la ricerca e lo sviluppo, generando benefici non solo per il singolo, ma anche per la comunità. Le aziende si muovono sempre più nell’ottica della sostenibilità e prestano particolare attenzione all’impatto ambientale. Sono circa 3 milioni (13,1% dell’occupazione nazionale) i lavoratori green in Italia e sono in crescente aumento, basti pensare che il 46% delle assunzioni a tempo indeterminato riguardano i “green jobs”.

Si potrebbe dire che tutti i lavori stanno diventando “green”, nel senso che in tutte le professioni, oltre alla conoscenza delle lingue, è richiesta la conoscenza dei temi dell’energia e della sostenibilità. Le industrie hanno costi energetici particolarmente elevati ed è anche per questo che la loro sensibilità verso l’ambiente è cresciuta: i lavori più richiesti sono quelli di informatico ambientale, meccanico industriale green, chimico verde, esperto marketing ambientale, esperto in gestione dell’energia.


L’innovazione tecnologica e la sostenibilità ambientale sono un’accoppiata vincente. L’edilizia è completamente rinnovata, si presta attenzione ai materiali, alle tecniche costruttive, alla riqualificazione energetica e alla rigenerazione delle costruzioni. Il settore della chimica industriale da sempre cerca nuovi laureati e nel campo dell’economia circolare possiamo assistere alla crescita di nuove professioni legate non solo all’attività di raccolta e rigenerazione dei rifiuti, ma anche all’ecodesign.
La natura può offrire posti di lavoro anche quando si tratta di conservare il territorio: ci si muove verso un nuovo tipo di turismo, vicino all’ambiente e alla qualità della vita.

Quello dell’economia verde è un settore in crescita e si pensa già ad un programma di studi che preveda una preparazione sempre più qualificata e aggiornata, con una formazione che inizi già dagli istituti scolastici superiori.


Qui puoi trovare offerte di lavoro green --> Greenjobs