Immagine Header

Le 10 città più inquinate d'Italia

Per la prima volta nella storia del mondo, ogni essere umano è sottoposto al contatto con sostanze chimiche pericolose, dal momento del concepimento fino alla morte ~ Rachel Carson.

Il particolato atmosferico, cioè le polveri sottili, è ormai considerato da anni tra gli inquinanti che hanno il maggior impatto sulla salute, quindi un problema non solo ambientale. 
Le cause non sono da attribuire esclusivamente al traffico, ma soprattutto all'inquinamento industriale e agli impianti di riscaldamento.

In Italia oltre il 50% delle città monitorate presenta livelli di PM10 superiori a quelli consentiti. A livello regionale il Nord è quello che paga di più il peso della motorizzazione e dell’industrializzazione, anche a causa dei ristagni in Pianura Padana
Oggi l'Italia continua ad avere il record di numero di auto per abitante: 62 auto ogni 100 abitanti a Roma, 67 a Catania, contro le 25 ad Amsterdam e Parigi o le 31 a Londra. 
È perciò indispensabile una strategia nazionale per la qualità dell’aria e un piano per la mobilità, potenziare i servizi pubblici e svolgere studi accurati sulle fonti di emissione.

Gravi gli impatti sulla salute: ogni anno l’inquinamento dell’aria causa oltre 400.000 morti nei paesi dell’Unione Europea. Fra questi l’Italia detiene il record con 59.500 decessi per il PM2.5, 3.300 per l’Ozono e 21.600 per gli NOx nel 2012.
Il mancato rispetto delle norme sulla qualità dell'aria ha aperto due procedure d’infrazione contro l'Italia: la prima avviata nel luglio 2014 riguarda la cattiva applicazione della direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell'aria dell'ambiente e il superamento dei valori limite di PM10; la seconda avviata nel maggio 2015 riguarda in particolare l'obbligo di rispettare i livelli di biossido di azoto.

Il Decreto Legislativo 15/2010 pone come limite per la concentrazione di PM10 il valore di 50 μg/m3 come media giornaliera da non superare per più di 35 volte in un anno. 
Sulla base di questi dati, Legambiente ha stilato la classifica dei capoluoghi di città che hanno presentato il maggior numero di superamenti.

10. MONZA (Lombardia)


9. LODI (Lombardia)


8. VENEZIA (Veneto)


7. CREMONA (Lombardia)


6. ASTI (Piemonte)


5. TORINO (Piemonte)


4. MILANO (Lombardia)


3. VICENZA (Veneto)


2. PAVIA (Lombardia)


1. FROSINONE (Lazio)


Shake Your Mind!


LEGGI ANCHE


FONTI TESTO