SESAME: un acceleratore per la Pace nel Medio Oriente

Ho sempre pensato che la Pace non sia tanto l’assenza di Guerra quanto piuttosto il fare insieme qualcosa di buono.
SESAME  in questo senso è un progetto che vuole fare pace, oltre che ricerca scientifica di alto livello.

COS’E’:
SESAME - Synchrotron-light for Experimental Science and Applications in the Middle East - è una collaborazione scientifico internazionale tra Paesi che difficilmente si sono trovati tutti insieme ad uno stessso tavolo: Bahrain, Cipro, Egitto, Iran, Israele, Giordania, Pakistan, Autorità palestinese e Turchia. Creata sotto la spinta dell'UNESCO, l'Agenzia delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura, ha ricevuto finanziamenti anche da altri Paesi e dall'Unione Europea; importante il contributo dell'Italia, fornito attraverso l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) ed Elettra Sincrotrone Trieste, e dell'Unione Europea.

SESAME è un acceleratore di particelle e consiste in un’infrastruttura di ricerca basata su una sorgente di luce di sincrotrone di terza generazione realizzata ad Allan, nei pressi di Amman capitale della Giordania: nel mondo ve ne sono una sessantina, ma è il primo acceleratore del Medio Oriente.


I sostenitori di SESAME sperano che favorirà la pace nello stesso modo in cui il CERN, il grande laboratorio europeo di fisica delle particelle nei pressi di Ginevra, in Svizzera, ha aiutato a guarire le ferite della seconda guerra mondiale e al culmine della guerra fredda ha portato scienziati sovietici e occidentali a lavorare insieme.
Insomma, rappresenta un'opportunità unica non solo per la ricerca scientifica e lo sviluppo tecnologico, ma anche per la crescita economica e il dialogo interculturale.

A COSA SERVE?

Ufficialmente in funzione da Maggio 2017, SESAME è un supermicroscopio per applicazioni in vari campi in grado di attrarre scienziati provenienti da settori molto diversi: dall’archeologia alla biologia, dalla chimica alla fisica, alla medicina.

Una sorgente di  luce di sincrotrone – o radiazione di sincrotrone – produce infatti impulsi molti intensi di luce/raggi X , con lunghezze d’onda e intensità che permettono studi dettagliati di oggetti che vanno dalle cellule umane ai virus, fino agli atomi, con una precisione che non è possibile raggiungere altrimenti.

Al suo interno gli elettroni vengono accelerati a velocità vicine a quella della luce.
La macchina genera luce in un ampio spettro di lunghezze d'onda e poi la incanala in intense “linee di luce” di frequenze specifiche, che possono essere usate per rivelare appunto la struttura di materiali, campioni biologici e manufatti fino alla scala atomica.
SESAME è in grado di generare fino a 24 linee di luce. Il progetto prevedeva di iniziare aprendo quattro linee, ma per la mancanza di fondi comincerà ad aprirne solo due.
Al momento funzionante è quella XAFS/XRF (X-ray Absorption Fine Structure/X-ray Fluorescence) spectroscopy, mentre entro novembre 2017 dovrebbe essere completata anche la IR (Infrared Spectromicroscopy).



ALCUNE NOTE
Il costo di costruzione di SESAME si aggira sui 110 milioni di dollari, appena un sesto del costo della European Synchrotron Radiation Facility a Grenoble, in Francia, uno dei sincrotroni più avanzati al mondo. Il minor costo è stato possibile anche grazie al fatto che  SESAME  ha potuto sfruttare parti donate da impianti europei che erano stati smantellati, ed è stato costruito su un terreno offerto gratuitamente.

Nel futuro SESAME sarà anche uno stimolo e un’occasione per l’industria locale e avrà un importante impatto sul territorio.
Infine, è stato sviluppato un solido e intenso programma di formazione, che prevede scuole, meeting, borse di studio, e che ha già consentito di sviluppare le capacità scientifiche e tecniche necessarie alla costruzione e all’utilizzo della nuova macchina.
Shake Your Mind!



PER APPROFONDIRE
- SESAME

SESAME, una luce di sincrotrone per il Medio Oriente – LE SCIENZE

Inaugurato Sesame, il CERN del Medio Oriente - ANSA

- SESAME: La scienza per la pace – Media INAF