Immagine Header

Italvolley: che giovanili!

La pallavolo italiana si sta godendo il successo delle Olimpiadi, lo strascico di pubblico e la grande visibilità che si è guadagnata con le belle prestazioni di Rio e mentre cresce l’attesa per l’inizio del campionato (il 24 e 25 settembre sarà la volta della Supercoppa), i riflettori sono tutti puntati sulle nazionali giovanili, Under 19 femminile e Under 20 maschile, impegnati degli Europei di categoria. La nazionale femminile seniores, invece, si sta preparando al torneo di qualificazione all’Europeo del 2017, ripartendo con una rosa diversa rispetto alla disfatta di Rio de Janeiro.
L’Europeo delle ragazze di Cristofani si è concluso con un quinto posto, dopo chele azzurre hanno sfiorato le semifinali, sfumate solamente per quoziente set. Bello il percorso di Morello e compagne, che si sono imposte su Serbia (3-1), Bielorussia (3-2, in rimonta), Germania (3-1), prima di cedere alla Russia (3-1), sconfitta che, insieme alla vittoria per 3-1 della Serbia sulla Russia, è stata fatale per le italiane, trovatesi fuori dalle prime due posizioni della classifica, quelle utili per accedere alle semifinali. Nella semifinale 5-8 posto le azzurrine hanno battuto la Bulgaria per 3-0 e infine hanno concluso il proprio percorso con una bella vittoria sulla Slovacchia (3-0), che ha loro regalato la quinta piazza.
Soddisfazione in casa azzurra: il libero Zannoni è stata nominata la migliore nel suo ruolo dell’intera competizione, mentre hanno ben figurato Morello, Lubian e Pietrini (nate nel 2000), più piccole del resto del gruppo e delle avversarie, ma capaci di mostrare ottime cose. 



I ragazzi di Totire, invece, hanno cominciato la loro avventura europea in Bulgaria solo da qualche giorno. Il girone eliminatorio sta sorridendo agli azzurrini, che si stanno facendo valere e, alla terza giornata, sono ancora imbattuti: la semifinale è quasi ipotecata, basta una sola vittoria per rendere certo questo traguardo (mancano ancora le sfide contro Turchia e Bielorussia). Galassi e compagni hanno inanellato le vittorie contro Repubblica Ceca (3-1), Serbia (3-0) e Russia, a cui hanno strappato il risultato solo al tie break, quando erano sotto di 2-0 e nel terzo set perdevano 24-22. Una grande prova di carattere degli azzurrini, che promette bene per il proseguio del torneo e per l’obiettivo medaglia. Ottimi, per adesso, la regia di Sbertoli (titolare a Milano in Superlega), il capitano Galassi e il suo compagno di ruolo Di Martino.

Non ci resta che tifare per gli azzurrini, in attesa di vedere scendere il campo la nazionale femminile seniores.

#ForzAzzurri

#Shakeyourmind