Immagine Header

Italvolley: dopo la qualificazione olimpica, a caccia del titolo continentale

L’Italia di Chicco Blengini è alle porte dell’ultimo appuntamento della sua stagione: ultimo, ma non meno importante, se non in chiave delle prossime Olimpiadi, per affermare la propria supremazia nel Vecchio Continente.


Si tratta, ovviamente, dell’Europeo, che vedrà il suo svolgimento in due sedi diverse: Italia e Bulgaria, come succede da qualche anno a questa parte. Due gironi eliminatori si terranno a Torino e Busto Arsizio e altri due a Sofia e Varna; i quarti di finale andranno in scena a Sofia e Busto Arsizio e le fasi finali saranno tutte bulgare, in quel di Sofia. 

L’Italia è stata inserita nella pool B, insieme a Estonia, Croazia e Francia e giocherà il proprio girone a Torino, capitale europea dello sport per l’anno 2015, all’interno della prestigiosa cornice del PalaVela. La manifestazione avrà inizio venerdì 9 ottobre e l’Italia aprirà le danze confrontandosi con l’Estonia, una partita semplice sulla carta, ma da non sottovalutare, come ogni avversario. Il giorno successivo sarà la volta della Croazia, per poi finire in bellezza con la Francia, per un incontro che si preannuncia di fuoco: Italia e Francia sono le candidate alla vittoria del girone e con molta probabilità proprio domenica si deciderà chi andrà direttamente ai quarti di finale, guadagnandosi un giorno di riposo in più, e chi dovrà affrontare gli ottavi.

Gli azzurri arrivano a questo appuntamento con tranquillità: la qualificazione olimpica già in tasca permetterà agli uomini di Blengini di focalizzarsi solo sul titolo europeo, senza altre preoccupazioni, che potranno avere, per esempio, Russia e Polonia, uscite sconfitte dalla World Cup.

Purtroppo con l’Europeo non darà nessun pass per l’Olimpiade e questo fa sì che perda un po’ del suo prestigio, ma molte sono le squadre che hanno voglia di affermarsi come miglior squadra del Vecchio Continente, almeno per gloria e fama: tra le accreditate per la vittoria finale ci sono sicuramente Polonia, Francia, Russia, Bulgaria, Germania, Francia, Serbia e, ovviamente, l’Italia.

Lo spettacolo, quindi, è assicurato.


Blengini ha deciso di convocare e confermare gli stessi autori del sogno giapponese dal sapore olimpico.

Palleggiatori: Daniele Sottile e Simone Giannelli

Opposti: Ivan Zaytsev, Luca Vettori e Giulio Sabbi

Schiacciatori: Osmany Juantorena, Filippo Lanza, Jacopo Massari e Oleg Antonov

Centrali: Simone Buti (capitano), Matteo Piano e Simone Anzani

Liberi: Salvatore Rossini e Massimo Colaci

In attesa dell’esordio di venerdì, non resta che preparare la maglietta azzurra.

Stay tuned e sempre, ancora, #ForzaAzzurri!