Immagine Header

Superlega: Civitanova vince la regular season!

È stata una domenica piena di sorprese per gli appassionati di pallavolo: i play off sono sempre più vicini e alla fine della regular season manca un soffio: ogni risultato, quindi, appare importante, essenziale per ogni squadra.

Mercoledì, intanto, si è giocato il turno infrasettimanale, di seguito i risultati:

Sir Safety Conad Perugia-DHL Modena 2-3; LPR Piacenza-Ninfa Latina 0-3; Tonazzo Padova-Gi Group Monza 3-0; Calzedonia Verona-CMC Romagna 3-1; Diatec Trentino-Revivre Milano 3-1; Cucine Lube Banca Marche Civitanova-Exprivia Molfetta 3-0.

Qualche sorpresa ha movimentato la classifica, con Civitanova che si proclama campione con una giornata di anticipo: vincendo contro Monza si porta a +4 da Modena e ha la possibilità di giocare in casa tutte le partite decisive dei play off e l’accesso alla prossima Champions League. Trento, invece, non approfitta per stare con il fiato sul collo di Modena, crolla davanti ai propri tifosi al cospetto di una buonissima Verona. Perugia, e questo  il risultato più sorprendente della giornata, vince contro Piacenza solo al tie break, trovandosi a rimontare da un 2-1 per i lupi biancorossi. Nella parte bassa della classifica, Latina centra matematicamente l’accesso ai play off battendo Molfetta e va a occupare momentaneamente la sesta posizione, in attesa del posticipo tra Padova e Milano. Monza perde contro Civitanova e la CMC Romagna contro Modena: per i brianzoli la strada verso i play off si complica, i romagnoli sono giù fuori dalla corsa.

GI GROUP MONZA – CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA 0-3 (21-25, 22-25, 16-25)

La Lube si conferma la squadra del momento e infila la decima vittoria consecutiva: l’ultima gara persa risale alla sfida contro Trento del girone di andata.  Tutto facile per Civitanova che si fa trascinare dalle proprie bocche di fuoco Miljnkovic e Juantorena e potendo contare sul ritorno di Cester al centro, recuperato dall’influenza. La partita, comunque, non è mai in discussione e i ragazzi di Blengini possono festeggiare il traguardo raggiunto.

CMC ROMAGNA – DHL MODENA 3-1 (24-26, 16-25, 25-22, 20-25)

Modena si ritrova di nuovo alle prese con acciacchi dei suoi giocatori: Petric è ancora out per un problema al ginocchio, Piano è rimasto a Modena a riposo precauzionale e Nikic nel terzo set è sostituito da Sartoretti per dei dolori alla schiena. I canarini non sono al top della forma, ma riescono a risolvere la pratica contro la CMC ricavando il massimo del risultato e blindando il secondo posto, allungando la distanza da Trento di quattro lunghezze. Romagna, invece, si ritrova fuori dal play off, ma in gara per i play off di Challenge Cup, per cui la squadra vincitrice avrà la possibilità di giocare la terza coppa europea per importanza.

DIATEC TRENTINO – CALZEDONIA VERONA 1-3 (26-28, 23-25, 25-12, 22-25)

Verona gioca la partita più bella della sua stagione e lo fa in un momento cruciale: i tre punti guadagnati sul campo di Trento valgono il quarto posto in classifica e la distanza di due lunghezze dall’inseguitrice Perugia. Giani ritrova Zingel e Starovic al rientro dagli infortuni, autori di una buonissima prova, e un Kovacevic particolarmente in forma che trascina la squadra alla vittoria. Trento, per contro, ha ancora Lanza e Djuric fuori ed è parsa affaticata e disordinata, soprattutto incapace di portare a casa un set già vinto (conduceva 18-10 nel primo, poi perso 28-26). Campanelli di allarme per Stoychev? Trento deve ritrovarsi subito: giovedì i belgi del Lennik saranno ospiti del PalaTrento per la partita di ritorno dei play off a 12 di Champions League e serve una vittoria per continuare a sognare l’Europa.


LPR PIACENZA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 2-3 (26-24, 19-25, 25-18, 22-25, 11-15)

Perugia delude dopo la brillante prestazione di mercoledì scorso contro Modena: i ragazzi di Kovac vanno sotto per 2-1 contro il fanalino di coda Piacenza, trascinata da Zlatanov, Luburic e Perrin, ottimi in attacco. Perugia è poco attenta, poco grintosa e fa tanta confusione in campo: servirà sicuramente un’altra squadra per affrontare i play off. Piacenza, per contro, guadagna un punto e fa vedere finalmente una prestazione all’altezza della potenzialità che ha.

NINFA LATINA – EXPRIVIA MOLFETTA 3-1 (25-19, 25-21, 19-25, 25-23)

Latina affronta il suo big match per l’accesso ai play off con grinta, consapevolezza e tanta voglia di farcela. Molfetta è guidata dal solito Hernandez (34 punti), ma a tratti è disordinata ed è in quei momenti che ne approfitta la squadra di casa. Ottimo il risultato dei pontini, che con una giornata di anticipo si assicurano i play off, ma per la posizione in classifica attendono il risultato di Padova. Molfetta, invece, si vede strappata la sesta piazza, che fino a qualche giornata fa sembrava inavvicinabile. I pugliesi sbagliano ancora e si infossano in una crisi di vittorie che non arrivano.


La gara che chiuderà il decimo turno è tra Padova e Milano, con i patavini alla ricerca dei tre punti per poter ambire alla sesta posizione, ora di Latina. Domenica prossima, invece, si giocheranno tutte le partite in contemporanea e sarà l’ultima possibilità della regular season: sarà tempo di verdetti, in vista dei play off, al via il 10 marzo.

In settimana Modena, Civitanova e Trento saranno impegnate nella partita di ritorno del play off a 12 di Champions League, con Modena che cerca l’impresa contro i turchi di Ankara. Perugia è chiamata ad affrontare Mosca, gara proibitiva, nella Cev Cup, mentre Verona cerca il successo contro i francesi dell’Arago de Sete per proseguire il loro cammino europeo nella Challenge Cup.

Per la classifica: http://www.legavolley.it/Classifiche.asp?IdCampionato=628

Per il prossimo turno: http://www.legavolley.it/Calendario.asp?Anno=2015&IdCampionato=628

Shake your mind!


Foto Lube Volley, Ninfa Latina e Calzedonia Verona