Immagine Header

Superlega: classifica invariata, Modena e Civitanova sempre in testa

A una settimana dalla conclusione di Volleyland non si esaurisce l’entusiasmo per la pallavolo maschile di alto livello: i palazzetti questa domenica, infatti, hanno registrato buoni numeri di presenze. La Superlega, il massimo campionato, è nel suo vivo: mancano solo quattro giornate alla fine della regular season e tra poco avranno il via i play off, appuntamento attesissimo dai tanti appassionati.

Il weekend appena passato è stato il protagonista della settima giornata di ritorno, ma tra martedì 9 e giovedì 11 febbraio si è giocata la sesta giornata, di cui di seguito i risultati:

DHL MODENA 2-3 DIATEC TRENTINO; CMC ROMAGNA 3-2 LPR PIACENZA; CALZEDONIA VERONA 1-3 CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA; SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-0 TONAZZO PADOVA; EXPRIVIA MOLFETTA 1-3 GI GROUP MONZA; REVIVRE MILANO 3-1 NINFA LATINA.



Importante il successo di Trento su Modena: ancora una volta i dolomitici si dimostrano l’unica squadra in grado di battere una Modena extraterrestre, riprendendosi nel migliore dei modi dalla brutta prestazione della Coppa Italia. La sconfitta di Modena ha fatto sì che Civitanova la raggiungesse in testa alla classifica, a pari punti, in cui la DHL si trova leggermente avanti per un maggiore quoziente set.

Tornando al weekend appena trascorso, scontati i risultati di Civitanova e Modena, che si sono trovate ad affrontare i fanalini di coda rispettivamente Milano e Piacenza; Trento spazza via una Molfetta in difficoltà, Padova si rende protagonista di una vera e propria impresa, mentre Perugia fatica più del previsto contro una Monza in evidente crescita.

LPR PIACENZA – DHL MODENA 0-3 (20-25,20-25,19-25)

Niente da fare per Piacenza, che nulla può di fronte alla corazzata Modena. I canarini non si trovano mai in difficoltà, nonostante la giornata no di Vettori, la prima di un periodo di grazia, e l’infortunio di Petric, fuori dal campo di gioco per almeno quindici giorni. I canarini si riprendono al meglio dopo il ko interno con Trento e  rimangono in testa alla classifica con Civitanova. Una piccola curiosità: due sono le partite perse fino ad ora in campionato per la DHL, mentre per Piacenza si tratta sempre del numero due, ma stavolta si parla di vittorie.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA – REVIVRE MILANO 3-0 (25-20, 25-20, 25-17)

Anche Civitanova non fatica più di tanto nell’avere la meglio di Milano, nell’anticipo del sabato pomeriggio. La Revivre arriva galvanizzata dagli ultimi due turni, in cui ha conquistato due vittorie consecutive, ma è troppo ampio il divario tecnico tra le due formazioni. Milano si trova, oltretutto, in emergenza centrali (con Burgsthaler infortunato e De Togni febbricitante) e Civitanova ne approfitta per dare respiro ai suoi uomini fondamentali, come Juantorena.


DIATEC TRENTINO – EXPRIVIA MOLFETTA (25-17,25-14,25-20)

Anche in casa Diatec ci si ritrova a fare i conti con gli infortuni e uomini che hanno bisogno di riposo. Capitan Lanza è tenuto in panchina per curare un problema al ginocchio, mentre Djuric ha lasciato il posto a un ottimo Nelli. Trento ha messo in campo una prestazione di tutta sostanza e, aiutata da una giornata nera di Molfetta, vince senza faticare troppo, consolidando il proprio terzo posto. A Molfetta, invece, non tira una bella aria: i risultati non arrivano e il sesto posto vacilla.

TONAZZO PADOVA – CALZEDONIA VERONA 3-1 (19-25, 25-13, 25-20, 25-20)

Il derby del Veneto lo mette in saccoccia Padova, contro ogni pronostico: i patavini partono un po’ incerti, ma crescono nel corso dell’incontro, arrivando ad avere ragione di una Verona che ancora una volta mostra tutti i suoi difetti, seppure incerottata per i numerosi infortuni. Il quarto posto si allontana per gli scaligeri, mentre la Tonazzo è sempre più in lotta per un posto nei play off e si dimostra una delle formazioni più in forma della Superlega.


GI GROUP MONZA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 2-3 (21-25, 23-25, 25-22, 25-23, 9-15)

Perugia ha bisogno di più del previsto per sbarazzarsi di Monza, mettendo in evidenza tutti quei problemi che già erano stati messi in risalto dalla semifinale di Coppa Italia. Con Russell ancora fuori per infortunio, Perugia deve fare affidamento su Fromm e Kaliberda e sul solito Atanasijevic. Monza, però, non sta a guardare e, sotto di due set, riporta la parità con una bella prova corale, anche se saranno i perugini ad avere la meglio. Perugia si stabilisce così in quarta posizione, con la diretta inseguitrice Verona sempre più lontana, mentre Monza rimane in corsa per i play off.

Sicuramente da sottolineare l’iniziativa particolare e originale della Gi Group, che subito dopo il fischio della fine dell’incontro ha organizzato in campo un ballo tra giocatori e spettatori per festeggiare San Valentino.

A chiudere il turno saranno CMC Romagna e Ninfa Latina nella serata di martedì.

Per la classifica: http://www.legavolley.it/Classifiche.asp?IdCampionato=628

Per il prossimo turno: http://www.legavolley.it/Calendario.asp?Anno=2015&IdCampionato=628

La prossima giornata sarà molto interessante, soprattutto in chiave della parte alta della classifica: andrà infatti in scena lo scontro diretto tra Civitanova e Modena ed è probabile che la vincitrice della partita sarà anche numero uno della classe alla fine della regular season.

In settimana, invece, torneranno gli impegni delle coppe europee: per ora tutte le italiane sono ancora in gioco per aggiudicarsi i tre titoli in palio.

Shake your mind!


Foto (Pallavolo Padova, Lube Volley, Trentino Volley)