Immagine Header

Superlega: Modena vince su Civitanova e la classifica si accorcia

Mercoledì 25 novembre si è giocata la settima giornata, con la super sorpresa Molfetta che ha schiantato Trento in soli tre set. Di seguito i risultati: Revivre Milano – Cucine Lube Banca Marche Macerata 0-3; Exprivia Molfetta – Diatec Trentino 3-0; CMC Romagna – Ninfa Latina 3-2; DHL Modena – LPR Piacenza 3-1; Calzedonia Verona – Tonazzo Padova 3-0; Sir Safety Conad Perugia – Gi Group Monza 3-0.

Ottava giornata archiviata per il massimo campionato di pallavolo maschile: è quasi giunto il giro di boa, ovvero la fine del girone di andata ed ancora è tutto da definirsi, con cinque squadre racchiuse in tre punti nelle prime posizioni in classifica. La partita più importante della giornata è andata in scena a Civitanova e ha portato la parità in vetta: Modena ha vinto e ha raggiunto la Lube a quota venti.

Cucine Lube Banca Marche Civitanova – DHL Modena 2-3 (22-25, 19-25, 25-18, 25-19, 15-17)

Il big match annunciato non ha deluso le aspettative ed è stato intenso, spettacolare e combattuto fino alla fine. Modena si presenta con Ngapeth in campo, Civitanova risponde con Cebulj in banda e Cester al centro. I primi due set sono abbastanza agevoli per Modena, con un Ngapeth incisivo e in forma, mentre la Lube reagisce nel terzo e nel quarto, grazie al solito monstre Juantorena che si carica la squadra sulle spalle e la porta al tie break. Il quinto set è equilibrato, ma Modena riesce ad avere la meglio grazie a un muro di Vettori prima e un ace fortuito dello stesso opposto modenese.

Sir Safety Conad Perugia – Exprivia Molfetta 3-0 (25-22, 25-22, 25-16)

A Molfetta non riesce la stessa impresa di mercoledì e Perugia ha la meglio. I primi due set sono stati abbastanza equilibrati fino a metà, poi Atanasijevic è salito in cattedra e ha portato la vittoria alla sua squadra. Il terzo parziale, invece, è stato dominato dai perugini in lungo e in largo, ma lo stesso Atanasijevic fa il bello e cattivo tempo, procurandosi un cartellino rosso prima e poi l’espulsione per proteste eccessive. Perugia rimane saldamente al terzo posto in classifica subito dietro a Civitanova e Modena.


Diatec Trentino – Ninfa Latina 3-0 (25-22, 25-17, 25-16)

Trento si riprende subito dopo la sconfitta di Molfetta e si impone su una Latina che non riesce mai ad essere veramente in partita, per merito anche del gioco dei padroni di casa. Nelle fila trentine si vede finalmente in campo Tine Urnaut, tenuto lontano dal taraflex da un infortunio e un Van der Voorde in crescita.



Calzedonia Verona – Revivre Milano 3-0 (25-16, 25-20, 27-25)

Milano rimane fanalino di coda e, come dicono chiaramente i parziali, fa molta difficoltà nel primo set, ingrana nel secondo e se la gioca nel terzo, ma Verona è più cinica nei momenti decisivi e si porta a casa i tre punti. Buone le prove di Kovacevic e Starovic tra le fila scaligere, mentre Milano è scesa in campo con il diciassettenne Sbertoli titolare in regia.

Tonazzo Padova – CMC Romagna 3-0 (30-28, 25-20, 28-26)

Prima vittoria casalinga per Padova, che arriva per merito di una prestazione corale, di squadra, dove ogni componente ha dato il proprio contributo in modo decisivo. La CMC, invece, ha sbagliato molto in battuta e non è stata capace di concludere nei momenti caldi dei set, oltre a non aver gestito al meglio i vantaggi a proprio favore. Nelle file patavine si è messo in evidenza Milan, giovanissimo opposto, eletto MVP a fine gara.


Gi Group Monza e LPR Piacenza, invece, giocheranno il posticipo martedì sera alle ore 20.30.


Per vedere i dettagli sul prossimo turno: http://www.legavolley.it/NewsLeggi.asp?tipo=3&ID=56924



Il prossimo turno vedrà scontrarsi Modena e Perugia e Molfetta e Civitanova: queste due partite saranno i big matches che smuoveranno la classifica. Nell’attesa, però, in settimana metà della squadre della Superlega saranno impegnate nelle competizioni europee: Civitanova, Trento e Modena per la Champions League, Perugia in CEV Cup e Verona in Challenge Cup.

Cosa succederà?

Stay tuned!