Immagine Header

Superlega: nessuna sorpresa, vincono le Big

Domenica 1 novembre si è svolta la seconda giornata di Superlega, il massimo campionato di pallavolo maschile italiano. Nessuna particolare sorpresa, con i pronostici che sono stati rispettati su ogni campo.

Calzedonia Verona – DHL Modena 0-3 (19-25, 17-25, 17-25)

La partita più succulenta e interessante era di scena a Verona, con i padroni di casa pronti a sfidare la corazzata di Modena, per confermare un buon stato di forma e tecnico mostrato la scorsa settimana a Perugia.

Invece gli scaligeri non riescono a ripetersi e cedono in tre set ai modenesi, trascinati dal solito fenomeno Ngapeth, un Bruninho ispirato in regia e gli ottimi Vettori, Lucas e Piano; una nota a parte merita Petric, in campo nonostante un infortunio che pareva dovesse tenerlo a riposo per almeno due settimane. La Calzedonia Verona ha ceduto sotto gli attacchi stellari di una bella DHL Modena, compatta e solida, che non ha mai dato segno di perdere le redini della gara.

Diatec Trentino – Tonnazzo Padova 3-1 (25-15, 25-22, 23-25, 25-23)

Esordio in casa per Trento, che torna tra le mura amiche dopo l’insolita sfida scudetto con Modena giocata a mezzogiorno a maggio. Trento è ancora acciaccata, non può contare su Urnaut in banda, ma ritrova Djuric all’opposto. È comunque buona la prova dei trentini che battono Padova in quattro set, con una prova di carattere, trascinati da capitan Lanza e un sempre più impressionante Solè. Il primo set scivola facilmente nelle mani di Trento, mentre il secondo è più combattuto, con Padova che cerca in Averill e Gianotti una risposta valida contro gli avversari, ma complici anche i troppi errori, non riesce a concludere. Con Trento avanti 2-0, Padova non si dà per vinta, i padroni di casa pasticciano sotto rete e gli avversari ne approfittano per riaprire la partita. Anche il quarto set è una battaglia, nel segno dell’equilibrio, fino a quando Padova allunga e si porta in vantaggio, ma Trento è tenuta viva da Solè e Lanza e nel finale del set non sbaglia, cosa che invece fa Padova: 25-23 per i trentini e tre punti importanti per la classifica.


Revivre Milano – Sir Safety Conad Perugia 0-3 (14-25, 19-25, 22-25) 

Tutto facile per Perugia, reduce dalla brutta partita interna contro Verona. Milano insegue la avversaria per due set e non riesce a contrastare le bordate del solito Atanasijevic e di un Fromm in giornata. Solo nel terzo parziale trova il primo vantaggio della partita, che mantiene fino al 19-18, poi è Perugia a salire in cattedra per chiudere i giochi.

Cucine Lube Banca Marche Civitanova – LPR Piacenza 3-1 (25-18, 21-25, 25-17, 25-20)

È giunto il momento anche per la Lube di esordire davanti ai propri tifosi e lo fa al meglio. I marchigiani hanno brillato in attacco, soprattutto grazie a un Sabbi stellare, e ritrovato Christenson in palleggio. Tutta la squadra ha fatto bene nel primo set, Piacenza ha poi messo in affanno gli avversari nel secondo parziale, mentre il terzo è stato caratterizzato da un gran nervosismo in cui Civitanova è riuscita ad emergere e infine vincere i tre punti in palio.


Ninfa Latina – Gi Group Monza 3-2 (25-23, 25-27, 25-17, 23-25, 15-13)

Una vera e propria maratona è andata in scena a Latina, dove la partita è stata molto combattuta e tirata fino alla fine, come dimostrano i parziali dei set. Monza parte bene, grazie soprattutto alla battuta che mette in difficoltà gli avversari, ma Latina risponde con un buon muro e ha la meglio. Monza non si dà per vinta e si porta a casa il secondo set, che Latina cerca di aggiudicarsi la vittoria allungando il set ai vantaggi. Nel terzo parziale Latina lavora bene su tutti i fondamentali e Monza non riesce a contrastarla. Nel quarto set si battaglia fino alla fine, soprattutto a muro, ma è Beretta, proprio con un muro, a permettere a Monza di andare al tie break. Nel quinto parziale Monza parte spedita, ma Latina pareggia e infine ha la meglio per un soffio.

Martedì sera, per chiudere la seconda giornata, si affronteranno la Exprivia Molfetta e la CMC Romagna. Sempre in settimana scocca l’ora anche per la Champions League, in cui saranno impegnate Diatec Trentino, DHL Modena e Cucine Lube Banca Marche Civitanova: mercoledì esordio per Civitanova, mentre giovedì toccherà a Trento e Modena.

Stay tuned!