Immagine Header

Superlega: Ravenna e Padova sfiorano l’impresa

La terza giornata della Superlega è stata piena di emozioni e risultati sudati e voluti fortemente. La classifica comincia a smuoversi, con le sole Perugia e Civitanova ancora a punteggio pieno, con tre punti guadagnati in ogni partita. Perdono un punticino per strada, invece, Trento e Modena, che risultano vincenti dalle rispettive battaglie contro le mai dome Padova e Ravenna, le due vere sorprese di questo inizio di campionato. Piacenza può festeggiare la sua prima vittoria e lo fa contro una big come Verona, mentre i derby brianzoli e del sud Italia vengono vinti da Monza e Molfetta a discapito di Milano e Vibo Valentia.
È stata Padova-Trento ad aprire le danze venerdì sera: anticipo anomalo, ma dovuto sia per la direttta tvm sia per permettere a Trento di raggiungere il Brasile, dove giocherà il Mondiale per Club. I padroni di casa patavini si dimostrano ancora una volta una brutta bestia per chiunque, avanti 2-1 si fanno recuperare e “sprecano” il tie break, dove sono avanti per 10-5; capitan Lanza diventa protagonista e prende in mano la situazione: con 4 aces e 2 attacchi assicura la vittoria della sua Trento al fotofinish.


 
Anche a Ravenna i giovani romagnoli vendono cara la pelle contro i campioni d’Italia in carica di Modena, che faticano contro una Bunge scatenata in attacco. Forse Ravenna avrebbe meritato di più, soprattutto nel tie break, ma assolutamente degno di nota è il vantaggio iniziale per 2-0, poi sciupato nel terzo e quarto set, mentre il quinto è stato da cardiopalma, conclusosi solo sul 15-13, giocato fino alla fine.



Piacenza festeggia la sua prima vittoria davanti al proprio pubblico e contro una Calzedonia Verona che tanto bene aveva fatto fino a qui. Note che meritano di essere citate sono il ritorno di Marshall, cubano che ha segnato la storia della società emiliana con tante vittorie, mentre Giuliani ha trovato nell’eterno Papi (44 anni) la chiave di volta della gara. Verona, invece, lavora bene con i centrali e le bande, ma manca un po’ l’apporto dell’opposto Djuric. Piacenza tira un sospiro di sollievo, dopo un inizio di campionato negativo.

A Latina, invece, i padroni di casa della Top Volley combattono ad armi pari contro l’armata Lube, che ha bisogno di due ore per avere la meglio sugli avversari. Ancora una volta l’uomo in più dei cucinieri è Osmany Juantorena, capace di fare la differenza. Perugia vince a rullo compressore su Sora, che, però, ci prova fino alla fine, con entusiasmo e caparbietà, mettendo in difficoltà i perugini, che però prevalgono nei momenti più delicati.

Due i derby di giornata: il primo è lombardo, dove Monza affronta Milano e ne ha la meglio in tre set, sfatando il mito che li ha visti sempre perdere nelle sfide dirette. Milano si appoggia alla new entry Denis, un ritorno importante in Superlega, arrivato a sotituire l’infortunato Skrimov, che purtroppo non basta: i meneghini si sfaldano di fronte alla giornata assolutamente positiva di Monza.

Il derby del sud, invece, ha visto battersi Molfetta e Vibo Valentia. I calabresi rimangono ancora a secco di vittorie, mentre Molfetta può festeggiare il suo primo successo, anche se è stato molto sudato e faticoso, con Vibo Valentia che per poco non ha portato la partita al tie break. I ragazzi di coach Kantor hanno però il merito di aver riaperto la partita, dopo essersi trovati sotto per 3-1. Un esordio tutto in salita per la neo promossa calabrese.

RISULTATI 3° GIORNATA SUPERLEGA

Kioene Padova – Diatec Trentino 2-3 (28-26, 12-25, 25-17, 21-25, 13-15)
Bunge Ravenna – Azimut Modena 2-3 (29-27, 25-18, 20-25, 24-26, 13-15)
LPR Piacenza – Calzedonia Verona 3-2 (25-23, 21-25, 25-18, 20-25, 17-15)
Top Volley Latina – Cucine Lube Civitanova 1-3 (25-22, 21-25, 22-25, 18-25)
Biosì Indexa Sora – Sir Safety Conad Perugia 0-3 (22-25, 23-25, 17-25)
Gi Group Monza – Revivre Milano 3-0 (25-21, 25-20, 25-16)
Tonno Calippo Vibo Valentia – Exprivia Molfetta 1-3 (27-29, 17-25, 25-19, 25-27)

Per la classifica: http://www.legavolley.it/Classifiche.asp?IdCampionato=648
Per il prossimo turno e il calendario completo: http://www.legavolley.it/Calendario.asp?Anno=2016&IdCampionato=648

#shakeyourmind