Immagine Header

Superlega: tutto facile per le big, Trento conferma l’inviolabilità del PalaTrento

La terza giornata del girone di andata della Superlega, massimo campionato di pallavolo maschile, ha confermato la testa della classifica: Modena a guidare, Civitanova a inseguire a un punto e Trento saldamente in terza posizione. Le luci della ribalta erano tutte puntate sul PalaTrento, dove sabato è andato in scena l’anticipo, nonché big match di giornata, tra Trento e Perugia, in classifica molto vicine. Tutto facile, invece, per Modena e Civitanova, impegnate rispettivamente a Milano e Latina, mentre a Forlì si è combattuto per l’ottavo posto, importantissimo in chiave play off, e a contenderselo erano Monza e la CMC Romagna. Infine scivolone per Verona in casa, contro una splendida Molfetta. A chiudere il turno saranno Padova e Piacenza, che giocheranno stasera per il posticipo in programma.

DIATEC TRENTINO – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-0 (25-22, 25-21, 25-18)

Bellissima la partita dei campioni d’Italia in carica, che hanno avuto sempre le redini del gioco in mano. Trento si è imposta su Perugia soprattutto per merito del buon lavoro di muro-difesa, una maggiore lucidità nei momenti topici dell’incontro e contenendo il punto di forza perugino, ovvero Atanasijevic. Perugia, per contro, si è dimostrata troppo dipendente dalla prestazione del proprio opposto e ha sempre subito il gioco dei dolomitici, senza trovare una via d’uscita. Brutto passo falso dei ragazzi di Kovac, che ora in classifica si trovano sempre in quarta posizione, ma a pari punti con Verona.

NINFA LATINA – CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA 0-3 (18-25, 16-25, 17-25)

Tutto facile anche per la Lube, che sconfigge per la quarta volta (su quattro occasioni) Latina in questa stagione. I padroni di casa non entrano mai in partita, faticano a costruire il proprio gioco e si mostrano in affanno in ricezione: la gara è sempre in mano ai cucinieri, senza esitazioni, che inseguono sempre da molto vicino la capolista Modena.


REVIVRE MILANO – DHL MODENA 0-3 (18-25, 19-25, 15-25)

Nessuna difficoltà per Modena, nello scontro tra prima e ultima della classe. L’arrivo dei canarini fa registrare il tutto esaurito al PalaBorsani e Milano ci crede, gioca grintosa e ci prova, ma nulla può sulla classe modenese, che quando serve pigia sull’acceleratore e va a vincere mettendo in cassaforte tre punti per la classifica. È da mettere in evidenza la prestazione monstre di Bruno, eletto poi MVP, e l’esordio del giovanissimo Onwelo, opposto di Modena.

CMC ROMAGNA – GI GROUP MONZA 1-3 (23-25, 25-19, 24-26, 18-25)

È una bella partita quella di scena a Forlì, combattuta e decisa sul filo di lana. La CMC non riesce a ripetere la buona prestazione della scorsa settimana contro Molfetta e spesso subisce il gioco di Monza, con capitan Botto in forma che si rende protagonista (22 punti per lui e titolo di MVP). La Gi Group, quindi, vince con merito e aggancia l’ottavo posto in classifica, l’ultimo utile per entrare nella griglia dei play off a fine della stagione regolare. Tanti i rammarichi per i romagnoli, che non hanno saputo essere lucidi e incisivi nei momenti caldi, soprattutto sul finale di primo e terzo set.


CALZEDONIA VERONA – EXPRIVIA MOLFETTA 2-3 (25-17, 23-25, 25-15, 19-25, 8-15) 

Verona butta alle ortiche la possibilità di sorpassare Perugia in classifica (quinta posizione per gli scaligeri) e perde una partita che guidava per 2-1. Una gara strana, lunga e faticosa, dove i ragazzi di Giani hanno dominato nel primo e terzo set, ma hanno poi ceduto sul finale, nel quarto e quinto parziale. Molfetta, invece, ha pasticciato un po’ in tutti i fondamentali all’inizio, ma la sua rimonta è stata progressiva ed è stata completata nel quarto set, quando sotto di tre punti ha saputo pareggiare e poi superare Verona, che non è riuscita a uscire dalle sabbie mobili e far fronte all’entusiasmo pugliese. Ancora una volta alla Calzedonia manca quel pizzico in più per affermarsi squadra di primissimo livello di questo campionato.




Mancano ancora due settimane e ben due turni di campionato all’appuntamento più atteso nel mondo della pallavolo: VolleyLand, ovvero l’evento che assegnerà la Coppa Italia e saranno Modena, Trento, Perugia e Civitanova a contendersela. Nel frattempo tutte le squadre italiane sono ancora in corsa nelle Coppe Europee e in settimana saranno impegnate anche in queste competizioni. Riassumendo: Trento, Modena e Civitanova in Champions League, Perugia in Coppa Cev, Verona in Challenge Cup.

Shake your mind!