Immagine Header

Tonico: cos'è, a cosa serve e come autoprodurlo

Lavinia Crivellari per redazione Post Spritzum

Ti sei mai chiesta che cosa sia e a che cosa serva il tonico? Bene, oggi chiariremo tutto quanto!

Il tonico è una lozione purificante che si applica sul viso dopo che ci siamo struccate e abbiamo steso il latte detergente. 

Ha un pH leggermente acido, il che permette un’ulteriore pulizia della pelle: infatti, anche se il nostro viso ci sembrerà lindo, passandolo noterete che saranno ben visibili i residui di trucco, sporcizia e cellule morte che si sono sedimentati durante la giornata.

PERCHÈ USARLO?

Il tonico chiude i pori dilatati, riduce e previene la comparsa di rughe ossigenando la pelle e donando una sensazione di pulito e freschezza, cosicché la crema idratante che applicherete subito dopo potrà penetrare meglio e agire più a fondo. 

Insomma, giorno dopo giorno vi aiuterà ad ottenere un viso sempre più bello e luminoso.


COME AUTOPRODURLO?

La ricetta che vi propongo è composta da ingredienti naturali e anche molto profumati, quindi sarà un piacere applicarlo!











INGREDIENTI:

-mezza tazza di acqua calda
- infuso di limone e ortica (camomilla in alternativa)
-1 cucchiaino di bacche di goji
- mezzo cucchiaino di miele
- mezzo cucchiaino di gel d’aloe vera
-5 gocce di olio essenziale di lavanda (in alternativa, olio essenziale di rosmarino o un mix fra i due)









PROCEDIMENTO:

-Riempire mezza tazza di acqua calda (non bollente);
-inserire l’infuso e le bacche di goji nella tazza e lasciare risposare per 2 minuti;
-aggiungere il miele, il gel d’aloe vera e l’olio essenziale;
-travasare il composto in un barattolino o ancora meglio in uno spruzzino;
-applicare direttamente sul viso o con un batuffolo di cotone.

Il tonico si conserva per 3 o 4 giorni in frigorifero.

Buona preparazione e...

Shake your mind!


Fonti:
-Carlita dolce
-Non sprecare