Fes, il labirinto che trasuda Arte

Di Stefano Rolfo 


Immersi in un universo di odori, colori e suoni, si riemerge dal trambusto rendendosi conto che Fes è pura realtà. Una di quelle perse nel tempo, che si stenta a credere anche solo alla possibilità che un luogo del genere possa esistere e persistere in un paese così vicino all’Europa.
Quando si vaga per le infinite strade della Medina non si può far altro che rimanere strabiliati dalla vita che ti avvolge, catapultandoti in un’epoca così lontana, impregnata dalle ventate storiche, che quasi ti permettono di sentire riecheggiare il subbuglio portato dall’avanzata araba nel nono secolo.
Ad ogni angolo l’arte delle tecniche artigianali tradizionali, portate avanti da una decina di secoli, prende per mano la storia, abbracciandola e scaraventando i volti estranei in un viaggio onirico surreale.
Camminando in un labirinto di oltre 9000 stradine si viene inghiottiti tra le mura che narrano di mestieri e abilità manuali che ormai sono solo un lontano ricordo per lo stile di vita occidentale così avanzato.  
Donne che pazientemente macinano manualmente i semi di Argan.
Uomini che con maestria lavorano il legno ricorrendo persino all’aiuto dei piedi; altri che battono il ferro creando una sinfonia stridente. Signori che, seduti in botteghe minuscole incastonate in un’incredibile serie di strettoie, smerciano la più grande varietà di spezie.
 

Poi si arriva ai pozzi della conciatura delle pelli: è qui che la vera arte avviene.
Una metodologia così meticolosa che fa durare l’intero processo oltre il mese di lavorazione.
Perché è proprio questo che rende l’Artigianato con la ‘A’ maiuscola realmente arte.
In un mondo che procede alla velocità della luce, la creazione di un prodotto di alta qualità richiede tanta capacità, destrezza e soprattutto sudore.
Così come nella vita, tutto quello che conta non accade in uno schiocco di dita.


Fes è una di quelle perle che il mondo ha la fortuna di ritrovare a due passi da casa.
Ancora una volta la scoperta di un posto così particolare impatta sulla propria, di pelle, elargendo saggezza senza che alcuna parola venga proferita. 


#ShakeYourMind!